Depredavano case e negozi, la banda presa dopo l'ennesima spaccata

Operazione "Griffe" dei carabinieri della Compagnia di Riccione che ha portato all'arresto di tre malviventi

Una banda di malviventi sfacciati e che, nella stessa notte, era arrivata a depredare per ben due volte lo stesso negozio. A mettere la parola fine alla carriera dei tre malviventi, ritenuti gli autori anche della lunga serie di furti avvenuti nelle abitazioni e nei negozi di Cattolica, sono stati i carabinieri della Compagnia di Riccione che hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di due albanesi, di 23 e 21 anni e di un marocchino 23enne tutti già noti alle forze dell'ordine. Il trio era stato arrestato in flagranza, con un bottino da 22mila euro di borse e accessori griffati appena rubati al "Griffe Shop" di Cattolica lo scorso 9 febbraio. Era stato il nordafricano, una volta interrogato dagli inquirenti dell'Arma, a svuotare il sacco facendo i nomi dei complici albanesi. Il proseguo delle indagini ha permesso ai carabinieri di addebitare alla banda anche i diversi furti nelle case della Regina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento