rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Cattolica

Individuata la banda che aveva rubato le minimoto del circuito Motor Park

Il proprietario aveva messo una "taglia" su internet per scoprire gli autori, denunciati dai carabinieri un 18enne e un 20enne

Nella giornata di mercoledì i carabinieri della Tenenza di Cattolica, al termine di una serie di indagini, hanno identificato i componenti della banda che, lo scorso 1 ottobre, avevano rubato una minimoto dalla pista Motor Park di Cattolica. Il gruppo, che aveva agito nel cuore della notte, era stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza del circuito il cui gestore, tramite Facebook, aveva annunciato una "taglia" e diffuso le immagini. “Se qualcuno li riconosce ci sono mille euro per nome e cognome, 1.500 per l’indirizzo di casa” era la ricompensa offerta dal titolare della struttura per identificare i due malviventi. E' proprio grazie agli occhi elettronici che i carabinieri sono risaliti fino a un 18enne, già noto alle forze dell'ordine, residente a San Giovanni in Marignano, un 20enne romeno, anche lui vecchia conoscenza, residente a Pesaro.

Nel corso delle indagini, inoltre, è emerso che gli stessi autori del furto nel circuito erano entrati in azione anche in un bar di Gabicce dove, insieme a un 16enne residente in Valcoconca, avevano messo a segno un altro colpo. Il locale, infatti, era stato svaligiato di bevande e superalcolici alcuni dei quali "consumati" proprio durante il blitz. A carico del 20enne romeno, inoltre, una ulteriore denuncia per il furto di uno scooter Benelli 125 fatto sparire a Cattolica e poi recuperata e riconsegnata alla proprietaria. Nessuna traccia, invece, della minimoto rubata al Motor Park.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Individuata la banda che aveva rubato le minimoto del circuito Motor Park

RiminiToday è in caricamento