Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Passa la notte fuori casa e denuncia uno stupro per mascherare il tradimento

Una 29enne rischia adesso una denuncia per procurato allarme

Trascorre tutta la notte fuori casa, ma quando rientra e scopre che i genitori ormai in allarme avevano chiesto aiuto ai carabinieri di Cattolica, la figlia 29enne racconta di essere stata violentata da tre persone. Un'invenzione per cui adesso rischia una denuncia per procurato allarme.

La giovane, che è una ragazza ucraina, sposata e con il marito rimasto in patria, nei giorni scorsi è andata a trovare i genitori che vivono nella Regina. La 29enne ha approfittato della vacanza per uscire con gli amici, ma quando la famiglia ha chiesto aiuto e gli investigatori si sono messi sulle sue tracce, la ragazza è andata nel panico e ha ideato una bugia.

In caserma ha prima iniziato a raccontare una storia di violenza, ma le forze dell'ordine hanno subito capito che la storia era molto strana, e hanno iniziato a controllare il telefonino della ragazza, trovando indizi che la smascheravano. Alla fine, la 29enne è crollata e ha ammesso di essersi inventata tutto e di avere passato la notte con un ragazzo conosciuto sui social. Quando ha scoperto che i genitori avevano telefonato anche il marito per avere sue notizie ha avuto paura delle conseguenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passa la notte fuori casa e denuncia uno stupro per mascherare il tradimento

RiminiToday è in caricamento