Rapinano un cellulare e fuggono in treno, arrestati alla stazione

Due romeni hanno messo a segno il colpo a Pesaro per poi salire su un convoglio e scappare in Romagna

Una rapina, messa a segno a Pesaro, e poi la fuga in treno verso la Romagna per due malviventi romeni arrestati dai carabinieri di Cattolica nel tardo pomeriggio di mercoledì. Secondo quanto emerso i due stranieri, di 48 e 43 anni, avevano strappato il cellulare a un connazionale 31enne nella città marchigiana e, per fuggire, si erano diretti alla stazione ferroviaria salendo sul primo convoglio utile diretto a nord. E' scattato l'allarme e i carabinieri di Pesaro hanno allertato immediatamente i colleghi romagnoli tanto che, alla stazione di Cattolica, ad attendere i due malviventi c'erano i militari dell'Arma. Questi ultimi, saliti sul treno, hanno individuato i malviventi per poi arrestarli. Attualmente in stato di fermo presso la caserma cattolichina, gli stranieri compariranno daventi al giudice per la convalida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

Torna su
RiminiToday è in caricamento