Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Cattolica

Cattolica rinnova il lungomare grazie al piano della Regione per la riqualificazione della costa

L’inaugurazione con il presidente Bonaccini e l’assessore Corsini: “Rappresenta come vogliamo interpretare la nuova offerta turistica, attenta all’ambiente, alla sostenibilità e al benessere”

Da luogo di passaggio tra la città e la spiaggia durante l’estate a vero e proprio spazio da vivere tutto l’anno, con più aree verdi, nuove zone per la socializzazione, attrezzature per il fitness e il wellness e la valorizzazione degli elementi storico-architettonici più identitari. Il lungomare Rasi-Spinelli di Cattolica, in provincia di Rimini, cambia volto grazie a un’importante operazione di riqualificazione e rifunzionalizzazione sostenuto in maniera significativa dalla Regione Emilia-Romagna. Si tratta di un intervento che vale oltre 4,5 milioni di euro, di cui 3.058.345 euro, pari quindi al 75% della spesa, a carico del bilancio regionale. L’opera rientra nel Piano per la riqualificazione della Costa emiliano-romagnola, sostenuto dalla Regione con 32 milioni di euro per dieci progetti di rigenerazione condivisi con i Comuni della Riviera. 

Un nuovo waterfront che arriva dopo tre percorsi partecipativi di ascolto, e proposta, avviati con la città e con gli operatori economici, in particolare i titolari degli stabilimenti balneari, e che sarà inaugurato ufficialmente questo pomeriggio, alla presenza del presidente della Regione, Stefano Bonaccini, dell’assessore regionale al Turismo Andrea Corsini, insieme alla Sindaca di Cattolica Franca Foronchi e all’assessore ai Lavori Pubblici Alessandro Uguccioni. A seguire, l’esibizione di musicisti locali provenienti dall’Accademia Centro Studi Musicali “Giorgio Della Santina”, diretti dal Maestro Leonardo Belluco.

“Questo nuovo lungomare, insieme agli altri che abbiamo già inaugurato e di quelli che inaugureremo nell’ambito del nostro Piano per la costa, è la rappresentazione plastica di come intendiamo l’accoglienza turistica in Emilia-Romagna- spiegano il presidente Bonaccini e l’assessore Corsini- Pensiamo a modalità nuove, che parlino di ambiente, verde, sostenibilità e recupero degli spazi. Che tengano insieme qualità estetica e benessere, sia per chi sceglie la Rivera per la propria vacanza sia per chi ci abita. Non è un caso che questo waterfront sia stato progettato da tutta la città insieme all’amministrazione comunale, grazie a un importante ed efficace percorso di partecipazione”.

Al centro del progetto il miglioramento del raccordo tra spiaggia e lungomare, con la realizzazione di percorsi naturali e la creazione di nuove aree verdi pensate per la socializzazione, e tra lungomare e area urbana. L’inserimento di attrezzature di fitness e wellness e appunto il collegamento del lungomare con la zona della città dedicata allo sport, recentemente potenziata, hanno come scopo quello di garantire una destagionalizzazione del prodotto turistico. All’interno del progetto è stata data grande importanza anche alla valorizzazione degli elementi caratteristici del luogo, come le antiche mura Majani e il vecchio cippo che segna l’inizio della pianura padana, insieme al racconto della storia e della tradizione marinara di Cattolica, della veleria e della corderia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cattolica rinnova il lungomare grazie al piano della Regione per la riqualificazione della costa
RiminiToday è in caricamento