Ritrovato cadavere sulla linea ferroviaria, pesanti ritardi per i treni

La macabra scoperta fatta da un ferroviere nei pressi della stazione di Cattolica, sul posto il personale della Polfer e dei carabinieri

Foto archivio

Sfiorano i 200 minuti i ritardi dei treni lungo la Linea Adriatica per il ritrovamento di un cadavere lungo i binari nei pressi della stazione di Cattolica. La macabra scoperta è stata fatta da un ferroviere, verso le 9 di venerdì, che ha dato l'allarme. La circolazione ferroviaria è stata interrotta in entrambi i sensi e, diversi convogli, sono stati cancellati. Su posto è intervenuto il personale della Polfer e i carabinieri della Tenenza di Cattolica per i rilievi di rito e, al momento, sembrerebbe trattarsi del corpo di una donna che ha compiuto un gesto estremo. Solo verso le 13, al termine degli accertamenti, la circolazione ferroviaria è stata riaperta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento