Spese pazze con le carte di credito rubate nelle boutique di Bologna

Nei guai un cattolichino bloccato mentre acquistava dei capi d'abbigliamento, le tessere magnetiche sottratte a un postino

Rubavano le carte di credito dalla corrispondenza assicurata portata a casa dai portalettere, per poi dilapidare il denaro dei conti di ignari cittadini spendendo le cifre in beni di lusso. Almeno fino a lunedì scorso all'ora di pranzo (ma la notizia è stata diffusa solo ora, ndr), quando la Polizia Postale dell'Emilia Romagna ha arrestato una persona e ne ha denunciata un'altra, per indebito utilizzo di carte di credito o di debito e furto pluriaggravato in concorso. In pratica gli agenti hanno colto sul fatto S.G., 45enne originario di Napoli ma residente a Cattolica intendo nell'acquisto di capi di due note firme di moda nei negozi della centralissima Galleria Cavour. Il complice, un 20enne sempre originario di Napoli, è stato bloccato e poi denunciato mentre aspettava in auto in via Garibaldi.

I poliziotti hanno potuto appurare che, nella stessa mattinata dell'arresto, tre diversi portalettere nella zona del centro storico erano stati derubati, durante il loro giro di "recapito", di varie assicurate contenenti le carte di credito inviate ai titolari per il rinnovo. Le indagini effettuate hanno accertato che i furti, ripetuti con continuità dal novembre 2017, hanno colpito numerosi portalettere che venivano seguiti durante le consegne ed ai quali, mentre erano intenti alla distribuzione della posta, veniva forzato il bauletto del mezzo ove era custodita la preziosa corrispondenza.

Dalle indagini è emersa anche la predilezione del gruppo criminale per i negozi della famosa Galleria Cavour; infatti il precedente 22 gennaio scorso erano stati fatti acquisti presso il punto vendita di un noto marchio di lusso per migliaia di euro con carte rubate. Il fascicolo d'indagine aperto presso la Procura della Repubblica di Bologna è stato affidato al Sostituto Procuratore della Repubblica Augusto Borghini. L'arresto è stato convalidato dal Gip Rita Zaccariello, che ha disposto la detenzione ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento