rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Cattolica

Una storia lunga 40 anni, la scuola di danza che ha avuto migliaia di allieve rinasce dopo la pandemia

Il Regina Centro Danza ha festeggiato il suo 40esimo compleanno con tutte le allieve ed ex allieve della Scuola al “Bikini”, discodinner di Cattolica

Quest’anno, il “Regina Centro Danza” di Erika Rifelli, compie 40 anni. 40 anni di attività di spettacoli, saggi, iniziative benefiche, ed eventi culturali coreutici. Nel 1981 l'Rcd muove i primi passi nella sede dell’allora “Teatro Ariston”, dove sono andati in scena i primi spettacoli e saggi, con le scenografie di Ivo Batocco e la regia di Umberto Olivieri. Il 2 aprile, il Rcd ha festeggiato il suo 40esimo compleanno con tutte le allieve ed ex allieve della Scuola al “Bikini”, discodinner di Cattolica. Una notte magica nella quale erano presenti tanti ospiti e illustri maestri di danza, che hanno partecipato attivamente nei diversi anni della scuola.

Oltre 40 saggi, spettacoli e 10 anni di collaborazione, al “Teatro della Regina”, con il “Danz Fest” (Festival Internazionale di Danza a Cattolica), curato da Maria Guaraldi e Simonetta Salvetti, direttrice del teatro dove, per la prima volta al mondo, l'Operà di Parigi e la scuola di “Martha Graham” di New York, hanno mandato i propri insegnanti proprio nella Regina, che ha accolto così anche centinaia di ballerini da tutto il mondo insieme alle cattolichine del Rcd.

Tra l'altro, la direttrice del Rcd Rifelli ha studiato, nel 1984, alla scuola di “Martha Graham” di New York, dopo essersi laureata, nel 1983, in Scienze Motorie. Migliaia di piccole e grandi allieve cattolichine e zone limitrofe sono cresciute come in una famiglia in questa scuola, lavorando con insegnanti, sia italiani che stranieri, partecipando a numerosi concorsi nazionali ed internazionali, riuscendo a qualificarsi sempre tra i primi posti e ottenendo anche la partecipazione a diversi cast pubblicitari.

“Devo dire che sono stati 40 anni impegnativi ma ricchi di grandissime soddisfazioni e mi ritengo molto fortunata per avere avuto la possibilità di insegnare ai giovani ad amare la danza, che è un’arte meravigliosa e, soprattutto, una scuola di vita e devo ammettere che per me lo è stata - spiega Erika Rifelli -.La pandemia ci ha messo a dura prova, ma siamo andati avanti, non senza difficoltà. Il mio desiderio è solamente quello di poter continuare sulla strada tracciata 40 anni fa, ce la metteremo tutta come, del resto, abbiamo sempre fatto fino ad oggi”.

Nel 2017 Erika Rifelli riceve il “Premio alla Carriera”, a Milano, con la seguente motivazione: “Per aver trasmesso con ineccepibile valenza l’arte della Danza attraverso la creazione di una scuola di eccellente profilo tecnico”. Nel 2019, invece, si aggiudica il premio “Comunicare con l’Europa”, ritirato a Roma. Oltre ai numerosi riconoscimenti, Erika Rifelli vanta anche varie collaborazioni tra le più illustri, come, ad esempio, con Elisa Scala, docente Scala di Milano dove, per anni, ha tenuto stage per le allieve di Rcd, senza dimenticare l'étoile Eleonora Abbagnato e il cantante Cesare Cremonini.

Attualmente è in programma la partecipazione al prestigioso “Concorso Internazionale Nurayev”, che andrà in scena al Teatro Galli di Rimini. Dopo 2 anni di pandemia, in cui l’attività è andata avanti, purtroppo, a singhiozzo, il Rcd sta finalmente organizzando il saggio spettacolo finale “Cicus”, che si terrà al Teatro della Regina sabato 28 maggio, alle 21, e domenica 29 maggio, alle 18.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una storia lunga 40 anni, la scuola di danza che ha avuto migliaia di allieve rinasce dopo la pandemia

RiminiToday è in caricamento