menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riccione è pronta a spegnere cento candeline e organizza una festa lunga un anno

Istituito il comitato scientifico ed organizzatore che avrà il compito di raccogliere idee e proposte della comunità cittadina 

La Perla Verde si prepara a spegnere cento candeline e venerdì mattina la giunta del Comune di Riccione ha dato il via libera alla costituzione del comitato scientifico ed organizzatore che sarà il cuore pulsante del Centenario della città di Riccione. Responsabile del Centenario per l'Amministrazione sarà l'assessore ai Servizi Educativi, Biblioteca e Museo, Alessandra Battarra. "E' un grande onore e una grande responsabilità alla quale ho risposto subito con entusiasmo - ha detto l'assessore Battarra -. Dal punto di vista personale, mi sento fortunata a poter vivere i 100 anni della nostra città, esserci insieme con tutta l'amministrazione e con tutta la comunità di Riccione. Il Centenario della nostra città sarà una festa lunga un anno che andrà dal 19 ottobre 2021 al 19 ottobre 2022. Questo anno sarà costellato di bellissime tappe dove tutti gli eventi come quelli per il Natale o per la Pasqua, come la nostra bella estate, saranno declinati nella cifra del Centenario. Tutta la comunità sarà coinvolta, dai luoghi della cultura come il Museo, il Teatro e la Biblioteca, ma anche le associazioni di volontariato, i comitati di quartiere, le scuole senza dubbio, le associazioni di categorie e i consorzi. Tutti noi dobbiamo avere la possibilità di dare il nostro contributo. Per farlo abbiamo anche pensato ad una sede storica, Villa Franceschi, che sarà il quartier generale per il Centenario e dove si potranno raccogliere i contributi di idee ma anche documentali della città". 

La storia e il futuro

Il 19 ottobre 1922 con Regio Decreto n° 1439 veniva sancita la nascita di Riccione comune autonomo. L’autonomia di Riccione ha suggellato il punto di arrivo di un processo economico e sociale veicolato dalla nascita e dallo sviluppo dell'industria turistica, ed ha siglato anche il punto di partenza per il raggiungimento di nuovi grandi traguardi della comunità riccionese “inverando un sogno coltivato con amore ed impegno di opere da generazioni di riccionesi ricchi di fantasia, di idee e di talenti da mettere a frutto” (cit. Dante Tosi). 

"I cento anni della nascita del comune di Riccione rappresentano un'opportunità unica e straordinaria per celebrare questa significativa ricorrenza storica, culturale e istituzionale e per valorizzare l’identità della città e delle sue istituzioni come volano di un nuovo sviluppo - ha detto il sindaco Renata Tosi -, l’Amministrazione comunale intende promuovere una programmazione di iniziative che attraverso rassegne, incontri e progetti espositivi, editoriali, multidisciplinari e spettacolari coinvolgano autori, artisti, ricercatori, insegnanti e studenti, unitamente a eccellenze culturali, associazioni, archivi, istituti, musei e biblioteche della città, della provincia e della regione chiamati a rendere testimonianza e a raccontare un secolo di avvenimenti e storia e nel contempo a porre una riflessione sul presente e sul futuro della città. Ci saranno anche delle pubblicazioni che resteranno a testimonianza solenne del nostro Centenario".

Il calendario delle iniziative partirà dal compimento dei novantanove anni di autonomia il prossimo 19 ottobre 2021 fino al Centenario in data 19 ottobre 2022, e coinvolgerà i singoli cittadini e tutte le realtà e le loro forme espressive, aggregative ed associative della città di Riccione. Infine, il Centenario dell’autonomia di Riccione costituisce un’occasione per valorizzare luoghi, spazi e contenitori storici dell’intero contesto territoriale cittadino e per tramandare il patrimonio materiale ed immateriale della memoria cittadina in ambito locale, nazionale ed internazionale.

Considerato che l’iniziativa comporta un’organizzazione articolata e complessa e richiede la collaborazione di più soggetti coinvolti nei vari ambiti del progetto la Giunta comunale ha istituito un comitato scientifico e organizzatore per il Centenario che procederà alla definizione del programma delle iniziative ed eventi anche attraverso la raccolta e la valutazione di idee e progetti presentati dai singoli cittadini e da tutte le realtà della città. Faranno parte del comitato Stefano Medas, archeologo subacqueo e navale, autore di romanzi storici, esperto di marineria; Lorenzo Conti, curatore e critico di arti sceniche; Roberto Cesarini, capo di gabinetto del sindaco; Simona Cesarini, giornalista incaricata staff del sindaco; Simone Bruscia, posizione di alta specializzazione presso il settore “turismo, sport, cultura, eventi” con compiti di programmazione e coordinamento degli eventi turistici, culturali e sportivi; Simona Terenzi, responsabile servizio coordinamento attività ed eventi turistici e culturali; Sara Andruccioli, istruttore amministrativo-contabile servizio cultura, anche con funzioni di segreteria. Fanno parte del comitato Renata Tosi, sindaco di Riccione in qualità di presidente, ed Alessandra Battarra, in qualità di assessore delegato al Centenario e l'assessore al Turismo, Stefano Caldari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Simona Ventura fa tappa anche in un famoso locale della Valmarecchia

Attualità

Verucchio, inaugurata dal sindaco una nuova pizzeria d'asporto

social

Cassoni riminesi, la ricetta per farli in casa

social

Rimini sotterranea tra misteri e curiosità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

  • Alimentazione

    Dimagrire con la dieta del riso rosso

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento