menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pollina nelle centrali a biogas, convocata la conferenza dei servizi

Il Servizio e l'Assessorato all'Energia della Provincia di Rimini informa che è stata convocata una conferenza dei servizi alla quale prenderanno parte tutti i soggetti interessati ed individuati dalla normativa vigente

Dopo le istanze presentate dai soggetti proprietari e gestori degli impianti a biogas di Raibano e Santa Giustina, aventi ad oggetto la modifica della ‘dieta’ degli stessi, alimentati sino ad ora esclusivamente con prodotti di origine vegetale, il Servizio e l’Assessorato all’Energia della Provincia di Rimini informa che è stata convocata una conferenza dei servizi alla quale prenderanno parte tutti i soggetti interessati ed individuati dalla normativa vigente (Comune, Ausl, Arpa, Forestale, Ministero, eccetera).

La conferenza dei servizi sarà chiamata ad esaminare le domande presentate dai richiedenti e ciascun partecipante sarà tenuto a rilasciare un parere negativo, positivo o positivo con prescrizioni, motivato e riferito all’aspetto (ambientale, sanitario, di sicurezza o altro) per il quale è stato convocato. La Provincia ribadisce “che qualora uno qualsiasi degli enti convocati, dovesse esprimere in sede di conferenza dei servizi – l’unica sede ufficiale e vincolante – un parere contrario all’accoglimento delle istanze, le stesse potranno essere rigettate e le richieste autorizzazioni non rilasciate”.

Il Partito democratico di Coriano esprime ferma contrarietà al progetto di far trattare anche la pollina nell'impianto di biogas a Raibano. “E' evidente che consentire di utilizzare anche la pollina oltre alle biomasse (gli insilati di mais, sorgo e tricale indicati nella relazione tecnica di progetto) comporterebbe un ulteriore e grave impatto ambientale sull'area e sui suoi residenti – commenta Gabriele Muratori, segretario Pd di Coriano -, anche in termini di traffico pesante per il trasporto delle deiezioni alla centrale, di inquinamento ed emissioni. Siamo vicini ai cittadini di Sant'Andrea in Besanigo nella protesta contro questo ulteriore sacrificio imposto al loro territorio, e chiediamo pertanto al sindaco Mimma Spinelli e all'amministrazione comunale, che sarà rappresentata in sede di conferenza di servizi, di esprimere nettamente parere negativo all'autorizzazione dell'impianto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia in A14: auto piomba su un gruppo di operai, automobilista perde la vita

  • Cronaca

    Renata Tosi lancia l'endorsement: "Sì a Rimini capitale della cultura 2024"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento