Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Riccione

Il centro di Buon vicinato era in stato di abbandono, nasce un nuovo comitato per la gestione

L’amministrazione comunale torna ad abbracciare i centri di Buon vicinato, realtà fondamentali per l’attività sociale che svolgono

Due importanti momenti per la comunità riccionese con protagonisti gli anziani della città. L’amministrazione comunale torna ad abbracciare i centri di Buon vicinato, realtà fondamentali per l’attività sociale che svolgono ma anche per la cura del verde e diverse altre attività. Mercoledì (4 gennaio) l’assessora ai Quartieri Marina Zoffoli ha vestito in anticipo i panni della Befana in occasione di un pranzo comunitario al centro di Buon vicinato Cinque terre in via La Spezia. Insieme al presidente del centro Sergio Maffei e agli altri componenti del direttivo, l’amministrazione ha organizzato un pranzo a cui hanno preso parte i vertici di tutti i centri di Buon vicinato cittadini, gli anziani che partecipano alla cura del verde di Riccione e gli abituali frequentatori dei Cas (centri di attività sociale).

Il secondo momento è stato il pranzo di domenica (8 gennaio) al centro di Buon vicinato Colle dei pini a cui oltre alla assessora Zoffoli ha partecipato la sindaca Daniela Angelini. “Questo centro era in stato di abbandono - dice Zoffoli -: abbiamo cercato diverse persone per gestirlo e si è formato un comitato di volenterosi di cui fanno parte sia nuovi componenti che figure storiche del quartiere”. Il presidente è Roberto Belpassi mentre la vice è Silvia Solfrini. “Sono diverse le attività in programma, soprattutto dalla prossima primavera: organizzano compleanni, tra le altre cose, e a breve ripartirà il gioco delle bocce seguito da Giorgio Tonini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centro di Buon vicinato era in stato di abbandono, nasce un nuovo comitato per la gestione
RiminiToday è in caricamento