Cerca di farsi restituire con la forza i debiti di droga, arrestato dai carabinieri

In manette un cittadino albanese con l'accusa di estorsione, in un anno il debito aveva raggiunto i 3500 euro

Nella serata di lunedì i carabinieri della Compagnia di Riccione hanno arrestato un 38enne albanese con l'accusa di estorsione. La vicenda era iniziata quando un connazionale dell'uomo si era presentato in caserma per raccontare ai militari dell'Arma di essere minacciato dall'amico. All'origine di tutto un debito di droga da 3500 euro, contratto dalla vittima nel tempo per gli acquisti di cocaina, con il 38enne che lo minacciava di gravi ripercussioni fisiche se non lo avesse restituito. E' stato così che, insieme ai carabinieri, il debitore si è presentato all'appuntamento coi militari dell'Arma che sono entrati in azione arrestando l'albanese in flagranza. Dopo le pratiche di rito in caserma, il 38enne è stato trasferito nel carcere dei "Casetti" a disposizione dell'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento