Chiede di far sesso con un turista, poi lo rapina: arrestato trans peruviano

Arrestato con l’accusa di rapina, nella giornata di mercoledì il giudice del Tribunale di Rimini ha convalidato il fermo del peruviano che rimarrà in carcere in attesa del processo.

Abbordato da un trans peruviano 43enne per contrattare una prestazione sessuale un turista, che nella serata di lunedì aveva rifiutato l’approccio, si è visto aggredire e scaraventare a terra per poi essere rapinato della catenina d’oro. Il peruviano era poi fuggito a piedi sulla spiaggia di Miramare e il turista, spaventato, aveva rinunciato all’inseguimento e a denunciare l’accaduto alle forze dell’ordine.

Nella giornata di martedì, però, il turista rapinato si è trovato casualmente davanti al 43enne che camminava in viale regina Elena e ha chiamato i carabinieri. Sul posto è intervenuta una gazzella dell’Arma ma il trans, immaginando che lo stessero cercando, ha tentato nuovamente la fuga ma è stato bloccato e portato in caserma. Arrestato con l’accusa di rapina, nella giornata di mercoledì il giudice del Tribunale di Rimini ha convalidato il fermo del peruviano che rimarrà in carcere in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

Torna su
RiminiToday è in caricamento