Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Cibo avvelenato nella cucina dell'albergo, caccia all'autore della manomissione

Alcol e candeggina versati nei piatti presenti nel buffet, i clienti si sono accorti in tempo dello strano odore

Sono stati gli stessi clienti della struttura ricettiva di Miramare ad accorgersi, all'ultimo momento, che qualcosa nei piatti buffet non andava e ad avvertire tutti prima che potessero iniziare a servirsi e a mangiare. E' un vero e proprio giallo quello scoppiato nell'hotel di Miramare dove, qualcuno, ha cercato di avvelenare i turisti versando nelle pietanziere alcol e candeggina. L'allarme è scattato lo scorso 22 agosto e, a mettere sull'avviso gli ospiti, è stato il forte odore provenire dai cibi. Il secondo colpo "dell'untore" è stato messo a segno qualche giorno dopo ma, questa volta, invece di colpire il buffet ha agito direttamente in cucina. Sono stati i cuochi, mentre cuocevano il cibo, ad avvertire l'odore nauseabondo provenire dalle pentole e, anche questa volta, il tempestivo allarme ha evitato che i clienti ingerissero sostanze nocive. In entrambi i casi sono intervenuti i carabinieri e, al momento, le indagini dell'Arma sono concentrate su chi possa aver agito indisturbato nel manomettere le pietanze senza che nessuno se ne accorgesse. I cibi contaminati sono stati messi sotto sequestro e, i campioni, inviati ai laboratori dell'Ausl per le analisi di rito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cibo avvelenato nella cucina dell'albergo, caccia all'autore della manomissione

RiminiToday è in caricamento