Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Cl si prepara alle iniziative per il diciassettesimo anniversario della morte di don Luigi Giussani

Sarà il vescovo di Rimini, Francesco Lambiasi a presiedere la santa messa in un 2022 in cui ricorre anche il quarantesimo del riconoscimento pontificio della Fraternità di Comunione e Liberazione

Sarà il vescovo di Rimini, Francesco Lambiasi a presiedere la santa messa in occasione del diciassettesimo anniversario della morte di don Luigi Giussani e del quarantesimo del riconoscimento pontificio della Fraternità di Comunione e Liberazione, martedì 22 febbraio alle ore 19 nella chiesa parrocchiale di San Giuseppe al Porto in via Brandolino 18, Rimini, secondo la seguente intenzione di preghiera: “Chiediamo, per l'intercessione della Madonna "di speranza fontana vivace", di vivere e testimoniare ogni giorno in prima persona, nella fedeltà totale alla Chiesa, la responsabilità del carisma donato dallo Spirito di Cristo a don Giussani a beneficio di tutto il santo Popolo di Dio e dei fratelli uomini”. 

La solenne liturgia si svolgerà in contemporanea in diverse città in Italia e nel mondo. “La novità di quest’anno è che coinciderà con l’inizio della ricorrenza del centenario della nascita del Servo di Dio don Luigi Giussani (1922-2005), per cui tutte le messe segneranno l’avvio della celebrazione di questo anniversario, con varie iniziative che si svolgeranno durante tutto l’anno, allo scopo di offrire l’opportunità di approfondire e di far conoscere la figura e il magistero di don Giussani, la cui paternità ha segnato anche la storia della città e della nostra provincia di Rimini”, spiega Cristian Lami, responsabile diocesano di Cl. “Resto sempre stupito dalle persone della comunità impegnate in diversi ambiti, dall’educazione alla carità, dal volontariato all’impresa. Anche nella quotidianità, dalla famiglia al lavoro, dalla malattia e alle difficoltà economiche, in tanti vivono la singola azione, l’istante come preghiera, come don Giussani ci ha insegnato”. 

Nel pomeriggio di domenica 27 febbraio 2022 nella cornice del teatro Amintore Galli, in piazza Cavour, il centro culturale Portico del Vasaio, una tra le tante realtà nate da Cl, proporrà il filmato “Vivere senza paura nell’età dell’incertezza”, realizzato in occasione del Meeting 2021. Il video, che raccoglie le testimonianze di Julián Carrón, Charles Taylor e Rowan Williams, mette a fuoco l’irriducibilità dell’umano e del suo percorso di ricerca. Gli orari delle proiezioni sono: 15, 18,30 e 21. L’ingresso è libero, ma è preferibile  prenotarsi sul sito del Portico del Vasaio https://blog.porticodelvasaio.org/vivere-senza-paura-nelleta-dellincertezza/ per avere la certezza di un posto disponibile. Ricordiamo che nei teatri si accede con green pass rafforzato e con mascherina ffp2.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cl si prepara alle iniziative per il diciassettesimo anniversario della morte di don Luigi Giussani
RiminiToday è in caricamento