menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cna: "Autorizzazioni paesaggistiche in spiaggia non necessitano di alcun rinnovo"

In collaborazione con l'Associazione Ristoranti sul Mare di Rimini, i consulenti legali e tecnici, hanno voluto in quest'ultimo anno approfondire la materia al fine di tutelare le proprie imprese associate

Il tema delle autorizzazioni paesaggistiche nel nostro Comune ha, in questi anni, proposto diverse e complicate discussioni. CNA Rimini, in collaborazione con l’Associazione Ristoranti sul Mare di Rimini, i consulenti legali e tecnici, ha voluto in quest’ultimo anno approfondire la materia, al fine di tutelare le proprie imprese associate nel quadro della realtà giuridica, fuori dagli slogan e dalla propaganda più o meno in buona fede.

"Dopo mesi di lavoro - spiega Cna in una nota stampa - e attenta analisi di tutti le possibili interpretazioni delle normative di riferimento (Codice dei beni culturali e dell'ambiente - Parte III - Beni paesaggistici Decreto legislativo 22.01.2004 n° 42 , G.U. 24.02.2004 Articolo 146 e Legge Regionale 30 novembre 2009, n. 23 Norme in materia di tutela e valorizzazione del paesaggio. Modifica della Legge Regionale 24 marzo 2000, N. 20), abbiamo proposto al Comune di Rimini alcune azioni. Partendo dal presupposto che le due normative sopra indicate sono completamente diverse quando trattano di autorizzazioni temporanee e, basandoci sul principio legislativo che una norma statale non può essere in alcun modo subordinata ad una norma regionale, coinvolgendo direttamente i dirigenti del Comune di Rimini esposto alcune considerazioni. Le nostre imprese hanno tutte quante l’autorizzazione paesaggistica, a parere del Comune scaduta. Analizzata, invece la normativa di riferimento, nel momento in cui una attività con autorizzazione temporanea ha avuto il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica, in base al Codice dei Beni Culturali e dell’Ambiente - norma statale prevalente su quelle locali - solo in caso di modifiche strutturali della propria attività è necessario il rinnovo dell’autorizzazione stessa, altrimenti resta valida quella già in suo possesso. Basandoci quindi su quanto enunciato dal Codice, abbiamo avviato un iter con gli uffici comunali. Siamo ancora in attesa di risposta e ansiosi di conoscere la lo opinione, in base alla quale poi procederemo di conseguenza. Ribadendo comunque a gran voce che a parare nostro e di qualificati consulenti le autorizzazioni non necessitano di alcun rinnovo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento