Cronaca

Cna comunale di Rimini, Marco Polazzi è il nuovo presidente: gli obiettivi per la città

Burocrazia, centro e sviluppo della città i primi temi in agenda del direttivo. Gnassi conferma l'apertura del Museo Fellini entro l'estate e Sadegholvaad il bazooka da 9 milioni per le imprese

Marco Polazzi è il nuovo presidente di Cna Comunale di Rimini. Socio della Ubisol, azienda riminese Green che si occupa di impiantistica ed energie rinnovabili, 40 anni, figlio d'arte, suo padre Oriano Polazzi è stato tra i soci fondatori della Cna Rimini. Vice presidente Angelita Conte, titolare del Poliambulatorio Athena. Un direttivo comunale green e giovane, con un'età media di 45 anni, quello eletto nell'Assemblea Elettiva svoltasi lunedì sera da remoto. A fine maggio in calendario invece l'Assemblea con il rinnovo delle cariche provinciali.

"Ringrazio per la fiducia", ha detto Polazzi appena eletto, "rinnoveremo il nostro impegno per lo snellimento della burocrazia come ad esempio quella legata agli accessi agli atti per i precedenti edilizi ed il rilascio dei permessi per il suolo pubblico. Lavoreremo per creare un gruppo dedicato al centro storico che ci permetterà di approfondire tematiche specifiche e portare proposte concrete anche per interpretare il giusto punto di equilibrio tra la vendita diretta ed on line". Sullo sfondo poi le tematiche legate allo sviluppo della città con Polazzi pronto a rappresentare la posizione di Cna: "Ci saremo per partite complesse come quella del  Parco del Mare, è una sfida che ci proietta nel futuro. Inoltre faremo la nostra parte per valorizzare e difendere il tessuto economico riminese affrontando il tema della legalità e delle infiltrazioni mafiose. Ci saremo anche per un confronto sul delicato tema della fusione delle fiere riminesi e bolognesi".

polazzi - cna rimini-2

Il sindaco Andrea Gnassi ha affrontato il complicato problema della tenuta sociale, in questo momento di pandemia prolungata e di esasperazione, ringraziando Cna per il lavoro di raccordo svolto ed evidenziando il prezioso contributo delle associazioni come collante tra le aspettative degli imprenditori e la realtà dell'emergenza sanitaria. Ribadito dal sindaco l'impegno per  l'inaugurazione del Museo Fellini alla Rocca Malatestiana entro l'estate. Annunciata l'apertura a Rimini della filiera di corsi universitari legati alla salute ed al benessere, un vero e proprio distretto. "Un risultato raggiunto insieme alle associazioni di categoria” ha commentato Gnassi. 

Jamil Sadegholvaad, assessore alle Attività Economiche, ha poi confermato il bazooka locale di 9 milioni di euro per le imprese, reso possibile anche grazie alla diminuzione del debito comunaleda 141 milioni a 68 milioni ed ha indicato il nuovo Rue come elemento di sviluppo virtuoso della città.

Completano il direttivo del comune di Rimini: Raffaella Campi (Newdada Communication), Gianluca Ciabatta (Neon RImini), Massimo Ricci (Riminiterme), Arnaldo Paci (libero professionista), Mirco Ricchi (Ristorante La Mi Mama), Roberto Maldini (Impronta Digitale), Ettore Barbiani (Memphis), Raffaele Faetani (Faetani Arte), Micaela Piccari ( Barfum), Roberto Naccari (Santarcangelo dei Teatri), Lorenzo Gennari (Vulpitta Store), Giuseppe Peruzzi (Spazi vineria), Gianluca Giometti(Millenium di Match Point srl).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cna comunale di Rimini, Marco Polazzi è il nuovo presidente: gli obiettivi per la città

RiminiToday è in caricamento