Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Cocaina e hashish, per lo spacciatore del parco scattano le manette

Intervento della squadra Mobile nel parco di Rivazzurra, denunciato a piede libero anche un secondo pusher

Nell'ambito dei controlli del territorio finalizzati a contrastare lo spaccio di stupefacenti il personale della Squadra mobile della Questura di Rimini ha arrestato un pusher e denunciato un secondo a piede libero. L'intervento è stato eseguito nella serata di mercoledì nel parco di Rivazzurra, in viale regina Margherita, noto ritrovo di pusher e di clienti. Gli agenti dell'antidroga hanno notato un capannello di ragazzi nella zona più buia facendo scattare il controllo. Uno di questi, poi identificato per un 21enne tunisino, ha subito dimostrato segni di nervosismo e dalla pequisizione personale sono spuntati 5,43 grammi di cocaina e 51, 83 di hashish oltre a un coltello serramanico. Il giovane è stato arrestato e portato in Questura. Nella mattinata il 21enne è stato processato per direttissima e il giudice, dopo aver convalidato il fermo, ha disposto la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Rimini. Durante lo stesso servizio gli agenti hanno pizzicato anche un 24enne, sempre tunisino, trovato in possesso di 23,21 grammi di hashish. In questo caso il giovane, già noto alle forze dell'ordine per immigrazione clandestina e per false dichiarazioni sulla propria identità, è stato denunciato a piede libero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina e hashish, per lo spacciatore del parco scattano le manette

RiminiToday è in caricamento