Cocaina e marijuana, arrestati i grossisti dello spaccio di stupefacenti

Manette per tre cittadini albanesi trovati in possesso di oltre 2 etti di "neve" e di 1,5 chili di "erba"

I carabinieri della Tenenza di Cattolica, nella mattinata di sabato, hanno arrestato a Rimini tre grossisti dello spaccio trovati in possesso di 3 etti di cocaina e 1,5 chili di marijuana oltre ad una grossa somma in contanti. A finire in manette sono stati dei pusher albanesi, di 19, 24 e 29 anni, finiti nel mirino di un'inchiesta dell'Arma che, sabato mattina, ha fatto scattare una perquisizione nel residence riminese dove vivevano gli stranieri. All'interno delle stanze è stato trovato lo stupefacente e i pusher, dopo essere stati portati in caserma per gli accertamenti di rito, sono stati trasferiti nel carcere dei "Casetti" in attesa della convalida del fermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento