Cocaina, marijuana e 12mila euro in contanti in casa: 26enne in manette

Originario di Mestre ma domiciliato a Rimini, nella sua abitazione è stato trovato 1 chilo di "erba"

Il monitoraggio dei movimenti di alcuni noti tossicodipendenti della zona hanno permeso ai carabinieri del Norm di Mestre di stringere le manette ai polsi di un 26enne originario del Mali e residente a Rimini ma domiciliato a Marghera, già condannato nel 2016 per precedenti legati allo spaccio di stupefacenti. Come riporta VeneziaToday, i carabinieri, coadiuvati dagli agenti della polizia locale, hanno individuato la base del pusher, un appartamento dietro alla stazione ferroviaria di Mestre. Sfruttando il sottopasso, l'uomo era facilitato a far pervenire la droga in via Piave e limitrofe.

I carabinieri hanno deciso di controllare un'abitazione attorno alla quale i residenti avevano notato un via vai sospetto. Dopo aver fatto irruzione all'interno, il cittadino maliano che la occupava avrebbe cercato di bilndarsi all'interno di una camera per sottrarsi al controllo. Per quanto invano. Nel frattempo gli uomini in divisa hanno subito capito di trovarsi all'interno di una base di rifornimento e spaccio di stupefacente. Hanno infatti trovato 100 grammi di cocaina già divisi in dosi e un chilo di marijuana. Oltre a questo, il 26enne aveva in dotazione il classico kit per il confezionamento, fatto di bilancino e cellophane. All'interno di una valigia, inoltre, nascondeva 12mila euro in contante, evidente profitto dell'attività illecita di spaccio molto fiorente. Al termine delgli accertamenti di rito, per lui si sono aperte le porte del carcere di Santa Maria Maggiore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento