menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Col gps scopre il ladro di piante e inguaia il vicino di casa

Una signora riminese si trasforma in investigatore privato e, con la tecnologia satelitare, individua l'autore di numerosi furti di cactus ornamentali

I furti di piante e vasi, nel giardino di una 75enne riminese, andavano avanti da anni tanto che, la signora, era oramai disperata e, ogni volta che abbelliva il prato con qualche pianta costosa, questa immancabilmente spariva. Nel corso del tempo, tra ibiscus, ortensie, vasi di rame e di terracotta, l’anziana si era vista venire a meno oltre 1000 euro di refurtiva.

Oramai disperata, la scorsa estate un vicino suggerisce alla 75enne di comprare un localizzatore satellitare e di nasconderlo in un caso per cercare di snidare il ladro. Ed è così che, acquistato una preziosa pianta di cactus, la signora decide di nascondere nel vaso anche il gps e di mettere in bella mostra nel giardino il suo ultimo acquisto. Dopo nemmeno due giorni, anche il cactus si volatilizza dal prato ma, questa volta, il segnale del satellitare inizia a tracciare il percorso effettuato dal misterioso ladro. Una strada tutto sommato breve perché, il gps, invia il proprio segnale da poche centinaia di metri e, più di preciso, dalla casa del vicino, un pensionato 66enne già noto alle forze dell’ordine per dei furti.

Vengono così allertate le forze dell’ordine che, nel corso di una perquisizione nell’abitazione dell’uomo, oltre al cactus col gps, ritrovano tutte le piante e i vasi spariti nel corso degli anni che hanno fruttato al 66enne una denuncia per furto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento