rotate-mobile
Cronaca Riccione

Coltivava piante di marijuana "griffate" con il logo della serie Netflix “Narcos Mexico”

La donna, che lavorava come badante, avrebbe allestito la piantagione nell'abitazione dell'assistito a sua insaputa. Sequestrati dai carabinieri 700 grammi di "fumo" e 400 di "erba"

La storia dell'ascesa del cartello di droga di Guadalajara, in Messico, è stato fonte di ispirazione per una 43enne riccionese arrestata dai carabinieri per aver allestito una piantagione di marijuana "griffata" appunto con la simbologia della serie di Neflix "Narcos Mexico". L'indagine dei militari dell'Arma era iniziata la scorsa settimana quando, durante una serie di controlli del territorio, era stato fermato un 34enne che con fare circospetto usciva da un palazzo di Riccione. Identificato, l'uomo era stato trovato in possesso di una dose di "erba" che gli era costata una segnalazione in Prefettura come assuntore ma, i carabinieri, avevano deciso di vederci chiaro sulla provenienza dello stupefacente. Il proseguo degli accertamenti ha permesso così di individuare la 43enne che è stata pedinata fino a quand si è scoperto come, ogni giorno, la donna si recava nell'abitazione di un uomo nelle campagne di Coriano.

Nella giornata di mercoledì è scattato il blitz dei carabinieri che, dopo aver seguito la donna, l'hanno fermata e accertato come si trattasse della badante del proprietario della casa. La 43enne, all'insaputa dell'allestito, aveva realizzato nell'abitazione una perfetta serra artigianale per la coltivazione di marijuana completa di sistema di ventilazione e illuminazione. All'interno sono stati trovati 60 vasi per le piantine e, il proseguo della perquisizione, ha permesso di scovare numerose confezioni di "erba" e 6 panetti di hashish tutti col logo della celebre serie di Netflix "Narcos Mexico".

Ulteriori accertamenti nell'abitazione della donna hanno permesso di trovare e sequestrare una plancia a metà di hashish e a metà di marijuana oltre a tutto il materiale per il confezionamento e la pesa dello stupefacente. In totale sono stati sequestrati 700 grammi di "fumo" e 400 di "erba" che sono costati le manette alla 43enne che, difesa dall'avvocato Giuliano Renzi, sarà processata per direttissima giovedì mattina.

Carabinieri Sequestro hashish marijuana

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltivava piante di marijuana "griffate" con il logo della serie Netflix “Narcos Mexico”

RiminiToday è in caricamento