Commericialista truffaldina, spunta una truffa ai danni di Equitalia

La professionista riminese, già indagata per essersi intascata i soldi di una curatela fallimentare, avrebbe falsificato una denuncia pur di non pagare l'ente di riscossione

Nuovi guai giudiziari per la commercialista riminese già finita nel mirino della magistratura per essersi intascata i soldi di una curatela fallimentare. La professionista 50enne, infatti, è nuovamente indagata per truffa nei confronti di Equitalia. Ad aprire il nuovo fascicolo è stato il sostituto procuratore Luca Bertuzzi che ne ha chiesto il rinvio a giudizio per truffa nei confronti dell'ente incaricato della riscossione delle tasse. Secondo l'accusa la donna avrebbe attestato, attraverso una mail spedita ad Equitalia, che il mancato pagamento delle rate di ammortamento di un suo debito era imputabile ad un'anomalia sul conto corrente del padre dal quale la 50enne sosteneva di aver effettuato il bonifico di 15.900 euro. La fantomatica anomalia sul conto corrente era poi provata dalla commercialista con tanto di finta denuncia presentata in Questura con timbri e firma del poliziotto falsificati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento