Compra la borsa tarocca nel mercatino degli abusivi, turista multato

Oltre al verbale per l'incauto acquirente, è scattato il sequestro di tutta la merce esposta dal vu cumprà sul marciapiedi di viale regina Elena

Nell’ambito dell’attività di prevenzione e contrasto al fenomeno dell’abusivismo commerciale, nella serata di mercoledì gli agenti del Nucleo antiabusivismo commerciale della Polizia municipale di Rimini hanno sanzionato un ragazzo di 22 anni di Gardone Val Trompia per avere acquistato merce contraffatta da un venditore irregolare. Il ragazzo infatti è stato fermato intorno alle 22 dopo aver comprato una borsa con marchio contraffatto, da regalare alla propria fidanzata, lungo viale Regina Elena, all’altezza di via Lagomaggio. La polizia municipale ha poi denunciato il venditore abusivo, procedendo poi al sequestro di altre venti borse. Nella settimana dal 6 al 12 agosto nell’ambito del servizio antiabusivismo, sono state identificate e controllate 140 persone extracomunitarie. Sono stati effettuati dodici sequestri di merce contraffatta e altrettanti di merce non contraffatta, con contestuale contestazione ai venditori abusivi della sanzione pecuniaria di 5.164 euro. Trentasette invece i rinvenimenti di merce, contraffatta e non.

Continuiamo sulla strada intrapresacommenta l’assessore alla Polizia Municipale Jamil Sadegholvaadin accordo con quanto deciso nell’ambito del Comitato provinciale per l’ordine pubblico e la sicurezza. Riteniamo che la sanzione agli acquirenti dei venditori irregolari sia uno strumento utile nell’articolata attività di contrasto all’abusivismo commerciale che l’Amministrazione sta portando avanti. Una sanzione che, nell’ambito di una strategia di contrasto molto articolata fatta di sequestri di merce, controllo negli appartamenti e in spiaggia, attività di informazione a residenti e turisti, dà un preciso segnale circa la nostra volontà non solo di non arrenderci, ma di volere sconfiggere il fenomeno. Ricordiamo che da settimane è avviata la campagna di informazione promossa dalla rete civica in collaborazione con il Comune di Rimini con la quale si ricorda che la legge punisce con sanzione pecuniaria di 200 euro chi acquista merce contraffatta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento