rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca Cattolica

Il Comune "taglia" l'illuminazione pubblica, lampioni spenti due ore prima e stop alle fontane

Tra i provvedimenti si spengono anche le luminarie di via Pascoli con il testo della canzone "Giudizi universali" di Samuele Bersani

Massima priorità alla razionalizzazione ed al contenimento dei consumi energetici. Palazzo Mancini mette in campo i primi interventi per contrastare i recenti aumenti tariffari e salvaguardare gli equilibri economico–finanziari dell'Ente. La giunta comunale di Cattolica, infatti, ha espresso recentemente parere favorevole ad un vero e proprio mini-piano di risparmio la cui attuazione sta entrando a pieno regime proprio in questi giorni. In particolare si è già provveduto ad attuare uno spegnimento anticipato di due ore, rispetto alla normale chiusura all'alba, della pubblica illuminazione. A questo si aggiunge uno spegnimento delle fontane artistiche ed il relativo stop ai giochi d'acqua. Si spengono anche le luci d'arredo, come l'illuminazione alle palme di via Dante, le luminarie di via Pascoli con il testo della canzone "Giudizi universali" di Bersani, ed i led della facciata di Palazzo Mancini.

In precedenza, inoltre, era già stata annunciata la riduzione del consumo per gli impianti di riscaldamento negli uffici e negli edifici comunali. Come previsto dal Governo, i caloriferi si riducono di un’ora e di un grado, da 20 a 19 gradi. Ridotta anche l’accensione dei riscaldamenti per un totale di 15 giorni, posticipando la stagione di avvio di 8 giorni e anticipando la chiusura di sette giorni. Eventuali altre misure verranno valutate per i singoli edifici pubblici di concerto con la Giunta Comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune "taglia" l'illuminazione pubblica, lampioni spenti due ore prima e stop alle fontane

RiminiToday è in caricamento