rotate-mobile
Cronaca Pennabilli

Un concerto "amaro" al convento, rubati portafogli e cellulari dei musicisti dal camerino

La rabbia del sindaco Mauro Giannini: "È ora di mettere da parte quel buonismo gratuito e sterile, per colpire senza pietà coloro che delinquono"

Mentre loro si esibivano in concerto, c’era chi negli spazi adibiti al camerino faceva razzia di tutto. Via zaini, telefonini, portafogli. Il caso è accaduto negli scorsi giorni al Convento di Maciano e vittime del singolare furto sono stati gli orchestrali del coro “dell’Alto Adige” di Bolzano e dell’orchestra sinfonica “Antiqua Estensis” di Ferrara. Sull’accaduto stanno indagando i Carabinieri, che stanno verificando anche le immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona.

Il sindaco di Pennabilli, Mauro Giannini, è amareggiato per l’accaduto. Non un buon biglietto da visita per il suo paese. E per questo motivo ha voluto lanciare un messaggio di solidarietà rivolto agli sfortunati ospiti che sono stati derubati. “Ora che è divenuto di dominio pubblico il furto avvenuto presso il Convento di Maciano durante un magnifico concerto – scrive il sindaco -, mi sento in dovere di esprimere l’incredulità, l’amarezza e la rabbia di tutta una comunità ferita nel proprio orgoglio. L’intera cittadinanza si stringe in segno di vicinanza e affetto agli amici del Coro “dell’Alto Adige” di Bolzano e dell’Orchestra Sinfonica “Antiqua Estensis” di Ferrara per l’accaduto”.

Poi aggiunge: “Non entro nel merito del fatto e dei suoi sviluppi poiché vi sono in corso serrate indagini da parte dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia Locale di Pennabilli per individuare i responsabili. Non è possibile che in una società civile come la nostra (così ci definiamo), possano accadere fatti come questo. È ora di mettere da parte quel buonismo gratuito e sterile, per colpire senza pietà coloro che delinquono, coloro che rubano la nostra libertà, la nostra felicità, la nostra sacrosanta voglia di vivere”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un concerto "amaro" al convento, rubati portafogli e cellulari dei musicisti dal camerino

RiminiToday è in caricamento