Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

Concerto per il sessantesimo compleanno dei Nomadi: partita la prevendita dei biglietti

Sono previste tre giornate di eventi a Riccione: Villa Mussolini ospiterà la mostra “Augusto Daolio. Uno sguardo libero” e il racconto pubblico della storia del gruppo con Beppe Carletti e Gianluca Morozzi

E’ partita ufficialmente sulla piattaforma online VivaTicket la prevendita dei biglietti per il grande concerto con cui i Nomadi celebreranno i sessant’anni di attività il prossimo 10 giugno alle 21 in piazzale Roma a Riccione. Come annunciato da Beppe Carletti, storico fondatore del gruppo insieme al compianto Augusto Daolio, e dalla sindaca di Riccione Daniela Angelini il prezzo dei biglietti sarà simbolico (10 euro più 3 di prevendita) e il ricavato verrà devoluto in beneficenza. La storia dei Nomadi è iniziata proprio a Riccione. Questo compleanno è anche il ritratto di una città che nel 1963 ha tenuto a battesimo il gruppo: nella Perla verde dell’Adriatico i Nomadi hanno cominciato a sognare una carriera che è poi stata straordinaria e luminosa, qui a Riccione, nella zona Alba, hanno iniziato ad accordare le loro note, le loro melodie, a quelle del nostro mare. Beppe Carletti aveva 17 anni e Augusto Daolio, scomparso nel 1992, appena 16. Quello di Riccione non sarà soltanto un concerto ma l’abbraccio a una città e ai suoi ospiti e sarà scandito in diversi momenti tutti da vivere insieme ai Nomadi. 

Venerdì 9 giugno alle 18 verrà inaugurata la mostra “Augusto Daolio. Uno sguardo libero”. L’esposizione racconta Augusto attraverso un’importante quantità di materiali messi a disposizione dalla compagna Rosanna Fantuzzi e dall’Associazione Augusto per la Vita, parte dei quali tratti dai diari di viaggio del grande interprete novellarese e mai esposti pubblicamente. Da questi materiali emergono prepotentemente le tante personalità artistiche di Daolio che si intersecano l’una con l’altra. Sullo sfondo il racconto, il viaggio, il ritorno, l’orizzonte piatto della pianura e gli amici, sempre presenti. La mostra, a cura di Stefania Carretti, Lorenzo Immovilli ed Erika Profumieri dell’Associazione culturale Ics (Innovazione cultura società di Reggio Emilia) in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Riccione, sarà visitabile venerdì fino a mezzanotte e nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 giugno dalle 10 alle 22 a ingresso libero. 

Sempre nel giardino della storica villa di Riccione affacciata sul mare, venerdì 9 giugno, a partire dalle 21 a ingresso libero, ci sarà il momento del racconto di questi sessant’anni di storia con Beppe Carletti e Gianluca Morozzi, autori del libro “Una voglia di ballare che faceva luce. Il romanzo di noi Nomadi”. Dopo avere celebrato a Riccione i loro primi sessant’anni di carriera, i Nomadi tornano in piazzale Roma per il sessantesimo compleanno. Sabato 10 giugno, a partire dalle 21, verrà inaugurato il nuovo palcoscenico di piazzale Roma proprio con questo happening, un evento che muove un pubblico ampio – tutte le generazioni –: le canzoni dei Nomadi sono diventati inni della vita di ciascuno, brani dalle tematiche sociali, ma anche brani che parlano di sentimenti e di valori che sono entrati nella memoria collettiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concerto per il sessantesimo compleanno dei Nomadi: partita la prevendita dei biglietti
RiminiToday è in caricamento