rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Cronaca

Prolungate ancora le concessioni delle slot machine: apparecchi "salvi" fino a dicembre 2024

Fino a oggi, il limite minimo di 500 metri previsto dalla legge regionale contro la ludopatia non è stato applicato alle slot machine già operative all'entrata in vigore della norma

Slitta ancora - stavolta a dicembre 2024 - la scadenza per le concessioni di slot machine, termine necessario per includere sotto "distanziometro" gli apparecchi da gioco in Emilia Romagna. Le associazioni di settore hanno iniziato in questi giorni le comunicazioni alle amministrazioni locali, impegnate da mesi a fermare gli apparecchi che non rispettano la distanza minima da luoghi sensibili come scuole e chiese. Fino a oggi, il limite minimo di 500 metri previsto dalla legge regionale contro la ludopatia non è stato applicato alle slot machine già operative all'entrata in vigore della norma, e diventerà operativo solo alla scadenza delle concessioni. Tale termine era già stato rinviato a giugno 2023 dall'Agenzia Dogane e Monopoli; successivamente, la legge di bilancio ne ha prorogato la durata fino al 31 dicembre 2024. A segnalare la nuova scadenza è l'associazione As.tro, in una lettera inviata al Comune di Rimini; in base alle nuove disposizioni, la comunicazione sull'obbligo di dismissione degli apparecchi dal 30 giugno 2023 "si fonda su un'erroneo presupposto". Gli operatori auspicano quindi che le amministrazioni locali rettifichino le comunicazioni già inviate agli esercenti e che adeguino "ogni iniziativa finalizzata alla rimozione degli apparecchi, al nuovo termine di scadenza delle concessioni".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prolungate ancora le concessioni delle slot machine: apparecchi "salvi" fino a dicembre 2024

RiminiToday è in caricamento