Concluso a Rimini il Congresso dell'Associazione Microbiologi Clinici Italiani

Nel corso dell'appuntamento si sono svolte le elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo con un rinnovamento del 50% del Direttivo

“Abbiamo dibattuto per 4 giorni grandi tematiche che interessano la salute e la cura di milioni di pazienti in Italia. Ma ci siamo anche interrogati su quali strategie e quali progetti la nostra professione debba intraprendere per essere una leva positiva del cambiamento in atto nell’erogazione della prestazione diagnostica e clinica. E’ su questi temi che si gioca la nostra futura credibilità. Da Rimini arriva un segnale di grande positività che spetterà a noi tradurre quotidianamente in una sanità più attenta ai bisogni del paziente”. E’ questo l’auspico con il quale Pierangelo Clerici, Presidente AMCLI e Direttore dell'Unità Operativa di Microbiologia dell'Azienda Socio Sanitaria Territoriale Ovest milanese ha chiuso i lavori del XLVI Congresso Nazionale AMCLI svoltosi a Rimini dall’11 al 14 novembre 2017.  Congresso che ha visto la partecipazione di oltre 900 microbiologi, virologi e tecnici di laboratorio in rappresentanza di tutte le regioni italiane.

“Il nostro orizzonte professionale è interessato da cambiamenti epocali sia sul versante squisitamente scientifico sia di organizzazione e tenuta economica del sistema sanitario” ha aggiunto Clerici. Da Rimini sono state avanzate alcune proposte importanti, tutte nella direzione di una maggiore prevenzione e screening di pazienti. Ad esempio, l’attivazione di programmi di screening sugli immigrati che entrano nel territorio italiano al fine di identificare patologie infettive latenti, che possono riacutizzarsi in condizioni di vita disagiate. L’implementazione del richiamo vaccinale per la pertosse per mantenere costante nel tempo la copertura e della vaccinazione delle donne in gravidanza nell’ultimo trimestre di gestazione per garantire la copertura nei neonati. Infine, sul versante del trattamento farmacologico l’attenzione è stata posta sul difficile controllo della resistenza ai farmaci antivirali, puntualizzando tutto quello che ci è stato insegnato con l’esperienza sull’HIV. Sul versante organizzativo, infine, è stato proposto un modello strategico del ruolo del laboratorio di microbiologia nel contesto della sanità pubblica con particolare riguardo all’integrazione dei sistemi di sorveglianza e di prevenzione.

Nel corso del Congresso si sono svolte le elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo con un rinnovamento del 50% del Direttivo, a conferma della vitalità della società scientifica volta a promuovere e valorizzare i nuovi volti. Dopo le elezioni il Consiglio risulta così composto: Fausto Baldanti, Anna Camaggi, Maria Rosaria Capobianchi, Rossana Cavallo, Marco Conte, Nicoletta Corbo, Lorenzo Drago, Claudio Farina, Paolo Fazii, Ersilia Fiscarelli, Gigliola Flamminio, Cristina Giraldi, Tiziana Lazzarotto, Giuseppe Miragliotta, Elisabetta Pagani, Roberto Rigoli, Gian Maria Rossolini, Maurizio Sanguinetti, Alberto Spanò, Erminio Torresani e i 4 Past President Egidio Rigoli, Enrico Magliano, Giacomo Fortina e Pierangelo Clerici. Il nuovo Consiglio, che resterà in carica per il triennio 2017-2020, si riunirà per eleggere il Presidente il prossimo 15 dicembre a Milano.

Nel corso del Congresso sono stati premiati i 3 migliori lavori tra gli oltre 200 presentati. Si tratta dei microbiologi Riccardo Torelli, Università Cattolica di Roma, con un’originale sperimentazione sulla genesi dei biofilm originati da isolati clinici di E. faecalis e E. faecium;  Miriam Cordovana, del Policlinico Ospedaliero-Universitario Sant’Orsola Malpighi di Bologna, con un approccio innovativo per la diagnosi di sepsi e la rilevazione delle carbapenemasi prodotte da enterobatteri; Barbara Pieretti, dell’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord, con l’azione efficace di un network zoonosi multidisciplinare nel controllo di un’epidemia di listeriosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

Torna su
RiminiToday è in caricamento