Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

Concluso il processo "Criminal Minds", raffica di condanne

I giudici del Tribunale di Rimini hanno assolto Bruno Platone e Riccardi Ricciardi perchè il fatto non sussiste

Si è concluso con la condanna di Marco Bianchini e Daniele Tosi, presidente della Fingestus sa, una finanziaria sammarinese, e il direttore generale di questa, a 2 anni di reclusione con la sospensione della pena. I giudici del Tribunale di Rimini, nella giornata di mercoledì, hanno quindi messo la parola "fine" all'inchiesta Criminal Minds della Guardia di Finanza che, secondo quanto emerso in aula, aveva visto i due imputati "aver ricevuto 1 milione e 864mila euro provento del delitto dei bancarotta fraudolenta commesso da Claudio Vitalucci, con la consapevolezza della provenienza delittuosa del denaro". L'indagine, nel gennaio del 2012, aveva visto finire in manette 25 persone, tra cui uno dei maggiori imprenditori sammarinesi, Marco Bianchini, patron della Karnak e della Bi-Holding, società italiana con sede a San Marino. All'epoca degli arresti le ipotesi di reato andavano dalla corruzione, calunnia, divulgazione di segreto d'ufficio, alla violenza e estorsione, alla ricettazione e al riciclaggio, per cui a vario titolo dovevano rispondere 11 persone, tra cui Bianchini, e tre società, come persone giuridiche, tra appunto la Fingestus. Bianchini è stato assolto dall'accusa di riciclaggio. Assolti, invece, perchè il fatto non sussiste Bruno Platone, difeso dall'avvocato Robert Venutri, e Riccardo Ricciardi, difeso dall'avvocato Piero Ippoliti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concluso il processo "Criminal Minds", raffica di condanne

RiminiToday è in caricamento