menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confcommercio e Cna Verucchio: "Le imprese sono allo stremo, bene le misure del Comune"

Il posticipo al 31 dicembre di tutti i tributi comunali, l’esonero dall’imposta sulla pubblicità e una decisa riduzione della Tari sono passi nella giusta direzione

Giovanna Giusto e Giovanni Bucci, referenti delle delegazioni locali rispettivamente di Confcommercio e Cna, esprimono apprezzamento per le azioni di sostegno alle imprese concertate con l'amministrazione comunale di Verucchio. "Ringraziamo il sindaco Sabba per il costante e proficuo confronto che stiamo portando avanti per riuscire a garantire sostegni concreti al tessuto imprenditoriale della città. Le imprese sono allo stremo, le misure di contrasto alla pandemia hanno inferto un colpo durissimo alla stragrande maggioranza delle imprese e i governi centrali non sono riusciti neppure minimamente ad alleviare la crisi che ci ha travolto, varando misure tardive e insufficienti negli importi".

Le misure del Comune di Verucchio

Proseguono i rappresentanti: "Sappiamo benissimo che i comuni possono intervenire limitatamente in questa partita per le poche risorse di cui dispongono ed è per questo che diviene ancora più importante il confronto per condividere misure il più possibile efficaci e concrete. Da diverso tempo è ormai chiaro che l'unica soluzione per la sopravvivenza delle imprese è la riapertura, tuttavia bisogna arrivarci e queste misure hanno l'obiettivo di contribuire a sostenere i bilanci delle imprese che, ricordiamo, stanno continuando a far fronte ai costi nonostante le serrande abbassate o comunque un'attività fortemente rallentata dalle limitazioni imposte. Bene quindi l'eliminazione del canone di occupazione del suolo pubblico per l'intero anno e la disponibilità manifestata dall'Amministrazione rispetto alle altre richieste che abbiamo condiviso, sulle quali apprezziamo gli impegni presi dal Sindaco Sabba. Il posticipo al 31 dicembre di tutti i tributi comunali, l’esonero dall’imposta sulla pubblicità e una decisa riduzione della Tari, anche alla luce della limitata operatività delle aziende, rappresentano passi nella direzione giusta, come la previsione di ulteriori contributi a fondo perduto a sostegno delle imprese. Continueremo a farci portavoce delle istanze delle imprese nei confronti dell'Amministrazione, per garantire la sopravvivenza del tessuto produttivo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ritenzione idrica: come eliminarla in poche mosse

Ristrutturare

Come trasformare una finestra in un balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento