Confcommercio: il nuovo Consiglio di Delegazione di Coriano, Misano Adriatico e Riccione

A vestire i panni del nuovo Presidente è Stefano Giovanetti supportato dal vice-Presidente, nonché Presidente della FIPE locale, Alfredo Rastelli e già facente parte del precedente Consiglio

E’ tempo di rinnovi elettorali in casa Confcommercio: imartedì 5 Aprile, si è infatti insediato il nuovo Consiglio di Delegazione di Coriano, Misano Adriatico e Riccione. A vestire i panni del nuovo Presidente è Stefano Giovanetti, titolare della storica farmacia dell’Alba, supportato dal vice-Presidente, nonché Presidente della FIPE locale, Alfredo Rastelli, titolare del pub Bodeguita del Medio e già facente parte del precedente Consiglio. Animati da ambizione ed entusiasmo e con tanta esperienza ciascuno nel proprio settore, a coadiuvare i vertici dell’associazione vi sono altri quattro consiglieri: trattasi di Massimo Andreatta, socio e uno degli chef del ristorante Zi Rosa, Silvia Tombetti, una delle titolari della boutique di abbigliamento Myamore in Viale Dante, Davide Troni, socio dello stabilimento balneare bagni Maurizio & Franco (zona 112) e Morena Carnevali, che gestisce l’Osteria Vecia a Misano Adriatico e che continuerà a rappresentare la Confcommercio presso tale comune.

“Mi preme rivolgere in prima battuta un caloroso ringraziamento – esordisce Giovanetti – a tutti gli associati e ai consiglieri che hanno con forza sostenuto la mia candidatura a Presidente di una delegazione territoriale che si distingue per la sua vitalità, per il suo appeal turistico - la Pasqua appena passata ne è chiara testimonianza - e per le dinamiche e problematiche commerciali che toccano da vicino il quotidiano agire di chi fa impresa. Ed è proprio a coloro che fanno impresa che desidero rivolgere un altro sentito ringraziamento: sono proprio i commercianti, che, ogni giorno, alzando la serranda, contribuiscono a creare quei servizi all’insegna della qualità, della professionalità e dell’accoglienza, eccellenze del nostro territorio, che tutti ci invidiano; pertanto i nostri imprenditori, vessati oggi più che mai da una miriade di balzelli e gabelle, vanno sempre più aiutati e valorizzati ed il mandato oggi conferitomi andrà nella direzione del sostegno alle attività del commercio, dei servizi e del turismo, nell’interlocuzione con le istituzioni locali che ci auguriamo possa essere leale, costruttiva ed efficace”.

“Con chi di dovere – continua il neo-Presidente – faremo sentire la nostra voce: dovremo affrontare il tema dei fenomeni di criminalità e delinquenza che colpiscono sempre di più i nostri negozi; delle agevolazioni fiscali, al fine di rendere meno gravoso per le imprese il pagamento sia dei canoni di locazione sia dei tributi; degli insediamenti quanto mai prossimi di grandi superfici commerciali che, a Riccione e a Misano Adriatico, danneggeranno enormemente il lavoro dei commercianti; della trasformazione dell’odiato TRC in ripensamento del sistema di viabilità e dei parcheggi, tariffe annesse; di un piano spiaggia maggiormente rispondente ad un’offerta turistica in continua evoluzione; dei camper che campeggiano abusivamente in aree di sosta non a questo fine adibite né attrezzate e di una promozione turistica ultimamente troppo targettizzata sulle famiglie; la destinazione Riccione – chiude Giovanetti - dovrebbe infatti catturare maggiormente le attenzioni del turismo dei giovani, del turismo della terza età e del turismo sportivo, e mi sto riferendo in particolar modo agli sport nautici”.

“Sulla scia di quanto affermato da Giovanetti – commenta il vice-Presidente Rastelli – è quanto mai necessario rivedere il regolamento che disciplina le tariffe di occupazione del suolo pubblico, in quanto i pubblici esercizi di Riccione pagano canoni a dir poco esorbitanti; in questo contesto, bisognerà anche lavorare sui troppi artigiani che, con l’imminente arrivo dell’estate, torneranno realmente a fare il bello ed il cattivo tempo, utilizzando quanti più tavoli e sedie possibili! E’ necessario dire basta ad un vero e proprio fenomeno di concorrenza sleale nei confronti di bar, pub e ristoranti. Abbiamo poi tanto a cuore la querelle musica: invano, per ora, abbiamo letto sui giornali che l’amministrazione avrebbe fatto dietrofront sul provvedimento che, ad oggi, allo scoccare della mezza (00.30) zittisce i pubblici esercizi, impendendo loro di far sentire la musica di sottofondo ai propri clienti. All’annuncio mediatico – incalza Rastelli – occorre dare un serio e rapido seguito operativo, in quanto la stagione estiva 2016 è praticamente alle porte”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gianni Indino, Presidente Provinciale della Confcommercio, presente all’assemblea in seduta elettorale, conclude: “Il lavoro profuso negli ultimi anni da questa delegazione è stato certamente fruttuoso in termini di crescita dell’associazione; il neonato gruppo dirigente, mix tra vecchi e nuovi consiglieri, sono certo che saprà proseguire in questa direzione, ben sapendo che dalla giunta di presidenza, di cui porto le più vive congratulazioni, potrà ricevere tutto il supporto che riterrà utile al suo, certamente proficuo, modus operandi; invito pertanto il nuovo gruppo dirigente a rimanere costantemente al fianco dei nostri imprenditori e delle loro imprese, continuando così ad essere indiscusso protagonista delle politiche di azione e rappresentanza sindacale che da sempre ci contraddistinguono”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento