Confesercenti Santarcangelo analizza il problema dei parcheggi nella città clementina

In un sondaggio il 75,1% degli intervistati denuncia che negli ultimi cinque anni è aumentata la problematica del parcheggio di auto e moto in centro

Il Consiglio di Presidenza dell’Associazione di categoria Confesercenti Santarcangelo ha deciso di intraprende un’indagine conoscitiva fra le attività economiche della città, per mezzo di un questionario anonimo, in merito alle tematiche di sicurezza, illegalità, parcheggi, viabilità, animazione ed eventi. Sono stati distribuiti 230 questionari dei quali 184 sono risultati utili all’indagine. Sulla questione Parcheggi e Viabilità, il 75,1% degli intervistati denuncia che negli ultimi cinque anni è aumentata la problematica del parcheggio di auto e moto in centro. Solo il 13,6% non ha percepito questa problematica mentre l’11,3% non se ne è accorto. Il 54,2% degli operatori si adopera per cercare parcheggi alternativi per le loro auto in modo di lasciare più stalli liberi a disposizione della clientela. Il 23,5% invece non sempre riesce in questo mentre il 22,3% non adotta questa strategia. I parcheggi più usati per la sosta lunga dai commercianti sono il Francolini ed il Cagnacci ma in diversi hanno risposto di parcheggiare dove trovano posto. Altre zone a parcheggio libero sono lungo il viale Marini, via Verdi, via D. Felici ed in misura molto minore l’area Campana, via D. di Nanni e via Pedrignone, mentre un numero minimo di commercianti ha acquistato il City Park. Il City Park gratuito, per il 50,3% dei questionari, dovrebbe essere la risposta alle esigenze di parcheggio dei residenti mentre il 44,8% invece propone di delimitare aree esclusive riservate a loro. Per il 14,3% delle attività fuori dal centro vi sono delle difficoltà per raggiungerle, contro l’85,7% che dichiara che non vi sono problemi particolari, eccetto in occasione di fiere e mercati durante i quali i parcheggi poi risultano insufficienti. La grande maggioranza, ben il 92,3% dei commercianti pensa che il centro commerciale naturale, per assolvere nel migliore dei modi la sua funzione, dovrebbe mettere a disposizione più parcheggi disponibili, liberi o a pagamento, per la clientela e per i visitatori, contro solo il 7,7% che ritiene che ciò non sia importante.

Confesercenti sul tema parcheggi si è espressa in passato in numerose occasioni, convinta che la dotazione di parcheggi, gratuiti e non, sia fondamentale per la fruizione di un centro città come quello santarcangiolese. Per questo propone di segnalare in maniera più incisiva i parcheggi gratuiti (Francolini, Cagnacci, Via Piave, Pedrignone, Area Campana, Suor Angela Molari, Margherita, via F. Cervi, Stazione) , che sono posizionati al massimo 15 minuti dal centro e potrebbero essere usati, oltre che dagli operatori e dagli occupati nelle varie attività del centro, anche da quanti hanno l’esigenza di parcheggiare per un tempo indefinito e gratuitamente, per lo shopping “lungo” o per la visita alla città. Gli stalli blu, più vicini al centro, avranno così un maggiore turn-over.

Allo stesso tempo richiede nuovamente una revisione della sosta minima. Troppo cara ad € 0,60  per una mezz’ora che non è considerata una sosta breve. Ottimale sarebbe € 0,20/30  per 15/20 minuti per sbrigare le piccole commissioni e forse questo garantirebbe anche una minore evasione. Attrezzare il centro con nuovi parcometri  ad alta tecnologia, che permettono il pagamento del tempo effettivamente usato e con diverse modalità (contanti, bancomat, carte di credito, Sostafacile, Cicero, Satispay, ecc..). Si propone di utilizzare l’area Campana,  sia la zona asfaltata sia quella del grande piazzale annesso, inutilizzato per 11 mesi all’anno, come parcheggio gratuito scambiatore. Visto che il tratto che collega la Piazza Ganganelli  all’Area Campana  è percorso da varie linee della azienda di trasporti Start (9,90,95,164,166,169), e che si contano circa per 60 corse per ogni senso di marcia, previo un accordo con l’azienda stessa, i loro mezzi potrebbero svolgere la funzione di navetta gratuita. 

In questo modo si garantirebbe un parcheggio gratuito a 500 metri dalla città. Le persone che non se la sentono di percorrere il tratto di viale che collega l’area al centro, potrebbero usufruire del trasporto gratuito su un mezzo Start in transito sulla breve tratta, nei diversi orari riportati su un totem, lo stesso che verrà poi installato in piazza Ganganelli ed in Piazza Marconi per informare sugli orari per il ritorno all’area Campana. Portare a termine il progetto, annunciato dall’amministrazione Comunale, inerente il posizionamento di un parcheggio multi piano  nell’area Suor Angela Molari, collegata alla piazza Ganganelli dal passaggio pedonale a fianco della biblioteca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento