Attese circa 22mila fedeli a Rimini per il congresso dei Testimoni di Geova

“Questi eventi dimostreranno in che modo l’amore può avere un’influenza positiva nell’unire persone provenienti da diversi ambienti culturali”, afferma Roberto Guidotti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RiminiToday

Saranno circa 22mila i partecipanti provenienti da molte località dell’Emilia Romagna e dalle Marche e da San Marino che si ritroveranno al Congresso dei Testimoni di Geova del 2019 dal tema “L’amore non viene mai meno” in programma al Palacongressi di Rimini dal 26 al 28 luglio. Si tratta dell’ultimo dei tre “grandi congressi” previsti nella città romagnola. Per questa estate in Italia, a partire dalla fine di maggio, i Testimoni di Geova hanno organizzato 73 congressi della durata di tre giorni. Al Palacongressi di Rimini sono attesi, in ognuno dei tre giorni di congresso, oltre 7.000 fedeli, circa 22.000 totali.

“Questi eventi dimostreranno in che modo l’amore può avere un’influenza positiva nell’unire persone provenienti da diversi ambienti culturali”, afferma Roberto Guidotti, un rappresentante locale dei Testimoni di Geova. “I Testimoni di Geova delle Marche hanno l’opportunità di incontrarsi e trascorrere del tempo in compagnia dei loro fratelli cristiani, non solo di altre zone delle Marche, ma anche di buona parte dell’Emilia Romagna. Gli abitanti di Rimini saranno felici di accogliere l’afflusso di visitatori nei numerosi bar, ristoranti, hotel e nei luoghi di interesse turistico”.

“L’opera di evangelizzazione dei testimoni di Geova ha un impatto notevolmente positivo a livello sociale . In un recente sondaggio realizzato all’interno delle oltre 2.900 comunità sparse su tutto il territorio italiano- aggiunge Guidotti- è emerso che oltre 46.000 persone hanno abbandonato comportamenti e azioni particolarmente dannosi a livello personale, familiare e pubblico, come l’uso di droga, l’alcolismo, la ludopatia, la violenza domestica e altre gravi piaghe della società odierna con un risvolto utile anche a livello economico oltre che sociale.

I momenti più attesi del congresso. Il programma del congresso esaminerà in che modo i princìpi biblici possono aiutare le persone in modi pratici. Durante la giornata di venerdì verrà spiegato in che modo l’amore può aiutare le persone a superare ostacoli come un’educazione difficile, una malattia cronica, o la povertà. Il programma del sabato esaminerà alcuni princìpi della Bibbia che aiutano mariti, mogli e figli a mostrarsi amore l’un l’altro. Infine, il programma della domenica includerà un discorso pubblico dal tema “Vero amore in un mondo pieno d’odio. Dove trovarlo?”, che mostrerà come superare il pregiudizio e l’odio. I congressi dei Testimoni di Geova sono aperti al pubblico; non si fanno collette. Invitiamo chiunque desiderasse saperne di più a esaminare il programma completo su jw.org e guardare un video sui congressi dei Testimoni di Geova. Oltre che in italiano, i congressi in Italia saranno presentati in altre 14 lingue, tra le quali la lingua dei segni italiana (LIS).

Torna su
RiminiToday è in caricamento