Conoscono un gruppo di albanesi in spiaggia: prima li ospitano, poi vengono derubati

Erano da poco passate le 4 della notte tra lunedì e martedì quando un ragazzo ha telefonato ai Carabinieri riferendo di essere stato la vittima di un furto nella sua camera in un residente di via Zandonai.

Erano da poco passate le 4 della notte tra lunedì e martedì quando un ragazzo ha telefonato ai Carabinieri riferendo di essere stato la vittima di un furto nella sua camera in un residente di via Zandonai. Il ragazzo, insieme ad alcuni coetanei con i quali condivideva la stanza, era stato derubato dei propri oggetti personali.

La sera prima i ragazzi avevano conosciuto questo gruppo di giovani albanesi, i quali erano stati invitati nel loro residente la sera stessa. E così i Carabinieri, insieme alle giovani vittime, hanno iniziato a nutrire sospetti proprio sugli stranieri. Uno di questi, M.G. le sue iniziali, 21enne pregiudicato albanese, è stato trovato presso la stazione ferroviaria. Fermato e perquisito, è stato trovato in possesso dell'intera refurtiva nonché di un coltello da caccia e di altri cellulari provento di furto. Il giovane è stato così denunciato a piede libero per furto, ricettazione e porto di arma bianca mentre la refurtiva è stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento