Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Torriana

Consegnate 40 onorificenze belliche ai combattenti reduci e caduti nella 2° Guerra Mondiale

L'iniziativa ha visto l’Associazione Kairòs consegnare 39 medaglie di Benemerenza alla memoria degli ex combattenti

Domenica a Camerano (Poggio Torriana), alla presenza di autorità civili, militari, religiose e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, si è svolta una cerimonia in forma privata di consegna delle onorificenze belliche, riconosciute dal Ministero della Difesa, alla memoria degli ex combattenti reduci e caduti che presero parte alle vicende della seconda guerra mondiale.
Presenti alla cerimonia anche il sindaco del comune di Poggio Torriana, Ronny Raggini, il vicesindaco Sindaco, Franco Antonini, e il Direttore dell’Archivio di Stato di Forlì-Cesena, Gianluca Braschi.

In particolare, l’iniziativa ha visto l’Associazione Kairòs consegnare 39 medaglie di Benemerenza alla memoria degli ex combattenti che hanno partecipato al Secondo Conflitto mondiale, rilasciate dai Centri Documentali di Bologna – Ancona – L’Aquila – Napoli – Cagliari e Palermo. La cerimonia è il coronamento del progetto di Kairòs APS “Conoscenza e Riconoscenza” – Viaggio tra i valori e i simboli della Repubblica, che ha il patrocinio e sostegno della Regione Emilia Romagna.

A curare le minuziose ricostruzioni storico matricolari e tutte le pratiche per il rilascio delle onorificenze, comprese le domande alla presidenza del Consiglio dei Ministri per la concessione delle medaglie d'Onore per gli ex deportati e internati nei lager nazisti di tutta Europa è l’Associazione Kairòs di Poggio Torriana coordinata dal suo presidente il Biondi Silvio che di mestiere svolge la funzione di Sovrintendente di Polizia Penitenziaria. L’associazione ha promosso questa pregevole iniziativa di sussidiarietà nell'intento di rendere il doveroso omaggio ai concittadini caduti, dispersi e deceduti a causa dell'ultimo conflitto mondiale.

Tra gli ex combattenti insigniti, ricordiamo due soldati dispersi del Corpo di spedizione italiano in Russia “Armir”, un caduto nella guerra dei Balcani, due partigiani della Brigata Garibaldi e 12 ex soldati I.M.I. più un Ufficiale di Complemento, deportati ed internati nei lager nazisti in Germania e per i quali è stata inoltrata la domanda per il rilascio della Medaglia d’Onore della presidenza della Repubblica, un’alta onorificenza per la quale si prevede la consegna nel prossimo gennaio in concomitanza della Giornata della Memoria. Diversi eredi dei combattenti, su mandato dei quali sono state effettuate le ricerche, hanno vissuto e trasmesso una forte emozione condividendo i loro ricordi, le fotografie, i racconti e le lettere dal fronte gelosamente custodite.

La riconoscenza verso il dono della libertà, ottenuta dai sacrifici che onoriamo in questa occasione, è stata espressa anche da aziende della vallata come Focchi che hanno sostenuto l'associazione Kairos contribuendo alla realizzazione di una iniziativa prestigiosa e di rilievo. Il “viaggio tra i Valori e i Simboli della Repubblica” è stato anche una splendida occasione per camminare nella storia vissuta dai protagonisti i quali, attraverso il singolo contributo, sono stati capaci di una eredità enorme come la libertà e l'amor di patria regalata alle generazioni successive. "A noi resta il dovere ed il piacere di dimostrare riconoscenza e gratitudine per un dono ed un sacrificio così grande2, evidenzia l'associazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consegnate 40 onorificenze belliche ai combattenti reduci e caduti nella 2° Guerra Mondiale

RiminiToday è in caricamento