rotate-mobile
Cronaca

Conti in rosso per il Partito Democratico riminese alla vigilia delle elezioni

Piangono le casse con il consuntivo di bilancio 2014 che si chiude con un "disavanzo frutto di vecchie pendenze"

Conti in rosso per il Partito Democratico della provincia di Rimini. Come emerso martedì durante la riunione della direzione provinciale il consuntivo di bilancio 2014 si chiude con un "disavanzo frutto di vecchie pendenze", mentre il bilancio di previsione 2015 "vede una forte riorganizzazione finanziaria, gestionale e delle sedi per mettere il Pd di Rimini nelle adeguate condizioni di affrontare le prossime sfide politiche ed amministrative in sicurezza".

In questo contesto, come spiegato dal segretario provinciale, Juri Magrini, è partito il lavoro per "promuovere momenti programmatici in collaborazione con i partiti comunali per preparare il percorso che porterà alle elezioni amministrative del 2016" a Rimini, Cattolica, Novafeltria, Pennabilli e nel Comune che nascerà dalla fusione Montescudo-Montecolombo. Oltre ai numeri, preoccupano le "criticità su alcuni circoli nel territorio provinciale" e il "particolare momento che riguarda il tesseramento".

(Agenzia Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conti in rosso per il Partito Democratico riminese alla vigilia delle elezioni

RiminiToday è in caricamento