menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maglie di calcio 'tarocche' destinate in spiaggia: maxi sequestro della Finanza

La perquisizione presso i laboratori della stamperia ha permesso di sequestrare oltre 5.000 maglie, 3.000 pantaloncini, 1.000 borselli e altri 1.000 gadget pronti per essere venduti agli ambulanti sulla costa romagnola

La Guardia di Finanza di Ravenna e Rimini hanno sequestrato oltre 10.000 articoli con marchi contraffatti, destinati alla vendita sulla spiaggia, riproducenti i loghi delle principali squadre di calcio di serie A e degli altri campionati europei. Dopo numerosi appostamenti e riscontri i baschi verdi hanno individuato una società del riminese sospettata di riprodurre illecitamente marchi delle più importanti squadre di calcio europee stampandoli illecitamente su maglie e pantaloncini destinati al commercio abusivo ambulante estivo.

La perquisizione presso i laboratori della stamperia ha permesso di sequestrare oltre 5.000 maglie, 3.000 pantaloncini, 1.000 borselli e altri 1.000 gadget pronti per essere venduti agli ambulanti sulla costa romagnola. Sono in corso gli accertamenti di natura fiscale per riscontrare il valore economico dell’attività svolta illecitamente.

Prosegue così l’attività della Guardia di Finanza con un approccio “trasversale” al contrasto del fenomeno della contraffazione che crea effetti distorsivi alla libera concorrenza tra gli operatori lecitamente presenti sul mercato e ingenti danni di evasione fiscale all’erario. L’attenzione delle Fiamme Gialle si sta sviluppando oltre che con il pattugliamento e sequestro della merce contraffatta in vendita in prossimità del litorale, anche con l’esame dei documenti fiscali per la ricostruzione della catena di produzione del falso e prevenire la distribuzione capillare ai commercianti abusivi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento