Crollo della Rupe di San Leo: via libera alle domande per ottenere i contributi

Le domande dovranno essere presentate nel Comune di San Leo entro e non oltre il 29 settembre.

Via libera alle domande per la concessione di contributi economici ai soggetti privati per i danni occorsi al patrimonio edilizio abitativo – crollo rupe febbraio 2014. Venerdì è stato emesso l’avviso pubblico comunale per la concessione di contributi economici ai soggetti privati per i danni occorsi al patrimonio edilizio abitativo ed ai beni mobili ivi ubicati in conseguenza degli eventi per cui si e’ opportunamente completata la ricognizione dei fabbisogni. Per quanto riguarda il territorio comunale di San Leo i principali  interessati sono gli evacuati dal crollo della rupe del febbraio 2014.
 
Commenta il sindaco Mauro Guerra: "Il via libera alla pubblicazione dell’avviso è arrivato , come anticipato settimana scorsa, a seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Delibera del Consiglio dei Ministri del 28 luglio (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il 6 agosto), laddove sono state definite le procedure per far fronte ai danni occorsi al patrimonio privato a seguito delle calamità naturali che si sono verificate tra il 2013 e il 2015 sul territorio della Regione Emilia-Romagna e per le quali è stato dichiarato lo stato di emergenza e completata la ricognizione dei fabbisogni. Fra esse c’è il crollo della rupe di San Leo di febbraio 2014, anche grazie ad un intenso lavoro preparatorio che si dimostra oggi premiante ed alla dichiarazione di emergenza che il Presidente Errani, accorso a San Leo all’indomani del crollo, non esitò a firmare. Alla Regione Emilia Romagna va il merito di aver scelto la via migliore per giungere a questo altro importante risultato (oltre a quello dell’ottenimento dei finanziamenti per le costruende e future opere strutturali e di lotta al dissesto idrogeologico), allo Stato, al Ministro Galletti, ai nostri Parlamentari, quello di aver provveduto agli atti propedeutici necessari.”
 
“Gli evacuati sono stati già contattati telefonicamente, mentre mercoledì a Forlì si terrà apposita riunione tecnica con i vari comuni coinvolti, a seguito della quale si terrà apposita incontro con gli evacuati, in Municipio (probabilmente il 6 settembre), con l’aiuto di tutti i dipendenti comunali”, prosegue. Possono presentare domanda per la concessione dei contributi i soggetti privati che hanno subito danni, già a tempo opportuno segnalati con le apposite schede. Nell’ordinanza pubblicata sono definiti i criteri per la determinazione e la concessione dei contributi ed è allegata la documentazione necessaria per presentare domanda. Tale documentazione è scaricabile sul sito www.comune.san-leo.rn.it ed è disponibile all’Ufficio Segreteria del Comune. Le domande dovranno essere presentate nel Comune di San Leo entro e non oltre il 29 settembre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento