menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli al Marano, tra furti e droga: il primo weekend d'estate si chiude con 5 arresti

Gran lavoro di prevenzione per i Carabinieri di Riccione nel primo weekend dell’estate. E' di cinque arresti il bilancio dei controlli nella nottata tra sabato e domenica dei quali due per furto aggravato, due per scippo ed uno per spaccio

Gran lavoro di prevenzione per i Carabinieri di Riccione nel primo weekend dell’estate. E' di cinque arresti il bilancio dei controlli nella nottata tra sabato e domenica dei quali due per furto aggravato, due per scippo ed uno per spaccio. Nello specifico, i primi due sono stati notati mentre, “serpeggiando” nella sabbia, afferrando la borsa di una coppietta appartata su un lettino lungomare. Immediatamente è scattato l’inseguimento da parte dei militari, che sono riusciti a intercettare i due mentre si stavano nascondendo tra le cabine di un bagno del Marano.

Sorpresi, questi hanno finto di litigare in quanto il primo ha accusato l’altro di avergli sottratto 10 euro dal portafoglio. Saldamenti afferrati, uno di questi ha iniziato a divincolarsi fino a ferire il militare che lo ha tenuto bloccato nell’atto di mettergli le manette: nei guai sono così finiti 24enne algerino, in Italia senza fissa dimora, nullafacente, ed un 30enne marocchino, in Italia senza fissa dimora, nullafacente, già noto alle forze dell'ordine per furto aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Nel giro di pochi minuti, è stato segnalato al numero unico di emergenza “112” l’avvenuto furto con strappo di una borsetta da parte di due ragazzi in sella ad uno scooter. Immediatamente sono state fatte convogliare le pattuglie lungo Viale D’Annunzio che, grazie al controllo contestuale di tutte le vie di fuga, sono riusciti a rintracciare i malfattori, bloccandoli. In manette sono finiti due romeni di 20 e 23 anni, accusati di furto con strappo. Inoltre sono stati denunciati per ricettazione del motorino in quanto è risultato rubato.

La refurtiva è stata invece recuperata e riconsegnata all’avente diritto. Nel frattempo, in una nota discoteca della collina riccionese, è stato fermato, perquisito ed arrestato per il reato di spaccio un 43enne di Fabriano, nullafacente in quanto sorpreso mentre cedeva una dose da 5 grammi di cocaina. Inoltre venivano sequestrati 1200 euro circa in contanti in quanto considerati provento dell’attività delittuosa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento