Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Controlli antidegrado della polizia di Stato, due clandestini in manette

Entrambi erano tranquillamente alloggiati in un hotel di Rivazzurra, uno dei fermati accompagnato al centro di espulsione

Erano tranquillamente alloggiati in un hotel di Rivazzurra i due clandestini, un 40enne un 47enne entrambi algerini, rintracciati dal personale della polizia di Stato nel corso di una serie di controlli antidegrado. Gli agenti della Questura di Rimini, nel corso degli ultimi giorni, hanno intensificato gli accertamenti sul territorio e, nella rete, sono finiti i nordafricani. Identificati, è emerso che sul 40enne pendeva anche un ordine di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Bologna, per i reati di furto aggravato e indebito utilizzo di carta di credito. Nel tentativo di sviare gli agenti, l'uomo ha anche cercato di fornire delle false generalità ma è stato smascherato e denunciato a piede libero anche per questo reato. Il 47enne è invece risultato non in regola sul territorio nazionale e con a suo carico un decreto di espulsione. Per questo motivo è stato indagato e nei suoi confronti sono state avviate le procedure per l’accompagnamento presso il C.I.E.  (Centro di Identificazione ed Espulsione), per la successiva espulsione. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni con l’ausilio delle unità cinofile della polizia di Stato e riguarderanno tutti gli stabili abbandonati, i parchi e le zone verdi della città e tutte quelle zone ove sono più evidenti segnali di degrado e disagio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli antidegrado della polizia di Stato, due clandestini in manette

RiminiToday è in caricamento