Controlli notturni dell'Arma, 850 persone controllate: tre arresti

Sono stati impiegati 67 uomini con 33 pattuglie, che hanno controllato oltre 450 veicoli ed identificato quasi 850 persone

E' di tre arresti e otto denunce a piede libero, il bilancio dei controlli svolti dai Carabinieri del comando provinciale di Rimini finalizzati a contrastare i furti nelle abitazioni, bancomat ed esercizi commerciali. Sono stati impiegati 67 uomini con 33 pattuglie, che hanno controllato oltre 450 veicoli ed identificato quasi 850 persone. Nella rete dispiegata dai militari dell’Arma sono stati intercettati anche 3 soggetti, tutti stranieri, successivamente tratti in arresto, mentre sono state denunciate in stato di libertà 5 persone. Sono nove i segnalati per uso di stupefacenti. Nel corso del servizio sono state inoltre contravvenzionati e sanzionati undici utenti della strada per violazioni al codice della strada, per un importo totale di circa mille euro.

ARRESTI - Un tunisino di 42 anni, senza fissa dimora e già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo esser stato sorpreso nei pressi della stazione ferroviaria di Rimini cedere una dose di cocaina ed una di eroina a due piemontesi. Due senegalesi di 19 e 20 anni, entrambi noti alle forze dell'ordine, sono stati "beccati" dai militari in borghese all'interno di una discoteca mentre rubavano da una borsa di una ragazza sudamericana un telefonino cellulare.

FALSE GENERALITA' - Un 40enne tunisino, residente a Rimini, controllato in via Zambianchi, è stato denunciato perchè ha fornito ai militari la copia del documento d'identità rilasciato ad un'altra persona con analoghe sembianze. Le generalità sono risultate false a seguito del foto-segnalamento. L'individuo è stato inoltre deferito per inottemperanza due provvedimenti espulsione emessi rispettivamente Questura Rimini e Forlì.

ALCOL- Un riminese di 36 anni è stato denunciato per guida in stato d'ebrezza perchè sorpreso al volante con un tasso di 2,11 grammi per litro.

COLTELLO - Un 21enne marocchino è stato denunciato perchè trovato con un coltello da cucina nei pressi di una discoteca di Misano. Inoltre al momento dell'identificazione ha fornito false generalità.

DROGA - Un 36enne riminese è stato denunciato perchè nel vano caldaia del garage della madre, a Riccione, aveva nascosto una pianta di marijuana e sette semi di canapa indiana. In un involucro trasparante sono stati rinvenuti 2,5 grammi di marijuana.

FURTI - Una bolognese di 39 anni è stata denunciata per aver rubato in un negozio di Riccione un portamonete ad un italiano. Su richiesta del personale del punto vendita, allertato dal malcapitato, sono intervenuti i Carabinieri, che hanno bloccato la ladra. Due romene di 19 e 29 anni, entrambe note alle forze dell'ordine, sono state trovate con un telefonino rubato a maggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litigano per una donna davanti all'Arco d'Augusto: spuntano bastoni e cocci di bottiglia, due feriti

  • Lavoro stagionale, le figure più ricercate e i consigli dei Centri per l'impiego

  • Il coronavirus uccide altre due anziane. Due nuove positive al covid: erano asintomatiche

  • Contributi a fondo perduto per migliorare e modernizzare negozi, bar e ristoranti

  • Covid-19, altri 19 guariti. Cinque nuovi contagiati: i positivi totali sono 163

  • Cade da un'impalcatura e impatta dopo un volo di 5 metri: grave un operaio

Torna su
RiminiToday è in caricamento