Ferragosto sicuro, oltre 50 carabinieri in campo: 4 arresti e due denunce

Due ventenni, un milanese ed un tunisino, sono stari sorpresi ed arrestati opo aver asportato uno zaino contenente telefono cellulare e denaro di un turista

Quattro arresti e due denunce. E' questo il bilancio dei controlli svolti dai Carabinieri di Rimini, impegnati con oltre 50 militari appartenenti alle varie stazioni e al Nucleo Operativo e Radiomobile. Gli uomini dell'Arma hanno controllato, con posti di controllo molto visibili e con finalità preventive, oltre 100 mezzi e identificato circa 150 persone. Due ventenni, un milanese ed un tunisino, sono stari sorpresi ed arrestati opo aver asportato uno zaino contenente telefono cellulare e denaro di un turista.

RECIDIVI - I Carabinieri di Miramare sono intervenuti su segnalazione di un militare della stazione di Novafeltria, libero dal servizio. Gli uomini dell'Arma di Viserba, hanno tratto in arresto per evasione una donna, residente in un campo nomadi di Roma e lì sottoposta agli arresti domiciliari. Un marocchino di 36 anni è finito nei guai durante un controllo sul Lungomare Tintori. Per sottrarsi al provvedimento del divieto di dimora emesso a suo carico, ha fornito agli operanti generalità false. Perquisito aveva 3 cellulari rubati, che sono stati restituiti ai legittimi proprietari. Come già recentemente rilevato in altre circostanze, il malvivente era reduce da due arresti per reati contro il patrimonio e da poco rimesso in libertà.

ALCOL E DROGA - Nel complesso, sono state denunciate anche 2 persone per guida in stato di ebrezza, poiché sorprese alla guida con tasso alcolemico superiore a 0,80 gr/lt, mentre un turista bergamasco è stato segnalato alla competente autorità amministrativa quale assuntore di stupefacenti, poiché trovato in possesso di 4,7 grammi di marijuana. I militari dell’Aliquota Operativa  hanno anche rinvenuto 4 piante di cannabis coltivate in un fondo agricolo della periferia della città, sequestrandole.

BRAVATA - Nella nottata tra venerdì e sabato i militari di Rimini sono intervenuti in un minimarket di Via Vespucci, dove erano stati segnalati 4 giovani che avevano appena danneggiato il locale. E' stato accertato che i ragazzi, al rifiuto del gestore di vender loro alcune bevande, hanno ribaltato per rabbia uno scaffale, scappando poi a bordo di un’auto. Indagini in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento