Controlli della Polizia Stradale: 3 denunce per alcol alla guida e rifiuto di sottoporsi al controllo

Le pattuglie sono state dislocate al casello di Riccione e nelle vicinanze dei luoghi di divertimento dove dalle ore 23 del venerdì e fino all’alba del sabato

Nell’ambito delle mirate campagne organizzate dal Servizio Centrale di Polizia Stradale,  volte ad innalzare i livelli di sicurezza sulle strade con dedicati servizi  per contrastare i comportamenti di guida più pericolosi e spesso causa degli incidenti stradali più gravi, anche nella notte tra venerdì e sabato,  lungo le strade verso i luoghi di ritrovo e presso le barriere autostradali, è stato predisposto un mirato servizio di controllo delle condizioni psicofisiche dei conducenti da parte della Polizia stradale. 
Oltre alle normali pattuglie di vigilanza stradale, sono stati dedicati ulteriori 4 equipaggi per lo specifico servizio con tutte le apparecchiature speciali in uso alla Polizia Stradale.  

Le pattuglie sono state dislocate al casello di Riccione e nelle vicinanze dei luoghi di divertimento dove dalle ore 23 del venerdì e fino all’alba del sabato,  hanno fermato e controllato 67 veicoli con altrettanti conducenti dei quali 5 sono risultati positivi all’alcooltest  e 2 con un tasso accertato oltre lo 1,50 g/l,  che oltre al ritiro immediato della patente di guida si sono visti denunciare. I veicoli non sono stati sequestrati ai fini della confisca in quanto non di proprietà dei conducenti.

Diversa la sorte di un conducente di un motociclo che si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti sulle condizioni psicofisiche, quindi oltre alla denuncia e il ritiro della patente di guida si è visto sequestrare ai fini della confisca il suo motociclo. Sono state inoltre accertate e sanzionate ulteriori 12 violazioni amministrative tra cui anche nei confronti di un autotrasportatore professionale di cose per la inadempienza sulle norme del cronotachigrafo.

In totale 65 i punti decurtati che si vanno ad aggiungere alla normale attività svolta dalle altre pattuglie che durante la  settimana hanno controllato 182 veicoli con altrettanti conducenti accertando e contestando 127 violazioni con 5 sequestri di veicoli, 3 carte di circolazioni ritirate e 139 punti decurtati. 

Inoltre durante il tragitto per il rientro in caserma, l’equipaggio della Sottosezione di Riccione ha sorpreso  in flagranza un 28enne nativo della provincia di Verona e un 29enne della provincia di Trento,  mentre si stavano passando sopra la recinzione  una pregiata bici da corsa appena trafugato dal garage di un'abitazione. Nonostante il tentativo di dileguarsi a piedi sono stati immediatamente inseguiti e raggiunti dagli operatori che dli hanno bloccati nonostante la resistenza posta in essere per guadagnarsi la fuga. Stante la flagranza i due giovani  sono stati arrestati per il reato di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Entrambi gli arrestati sono stati portati sabato mattina in tribunale per la convalida della misura dell’arresto e la direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento