Controlli di Pasqua in Valmarecchia, arrestato per falsa identità

I carabinieri della Compagnia di Novafeltria hanno vigilato su tutta la vallata per garantire la tranquillità delle feste

Sono proseguiti per tutto il weekend pasquale gli specifici servizi dei carabinieri della Compagnia di Novafeltria per il periodo pasquale denominati “Easter egg”, in tutto il territorio della Valmarecchia, vegliando sul relax dei cittadini e sui loro spostamenti per gite fuori porta, sagre ed eventi organizzati nel territorio. I militari di tutte e cinque le Stazioni della vallata e del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno continuato a presidiare luoghi di aggregazione, ad iniziare dalla “via crucis” del Venerdì Santo, ed i Comandanti di Stazione - a margine delle funzioni religiose di Pasqua – hanno organizzato incontri con i cittadini, specialmente anziani, per metterli in guardia dalle odiose truffe ai loro danni perpetrate da criminali senza scrupoli. Il Comandante della Compagnia, Capitano Silvia Guerrini “tiene a ringraziare il Vescovo ed i parroci per la possibilità data ai Comandanti di Stazione di incontrare i cittadini anche all’interno delle Chiese. Ogni occasione di aggregazione è buona per non abbassare la guardia ed istruire gli anziani su come riconoscere i truffatori e su come, nella pratica, disinnescare i loro comportamenti prendendo tempo e chiamando il 112”.

Nel corso del monitoraggio e presidio delle principali vie di comunicazioni (compresi terminal e fermate dei bus) e luoghi di aggregazione frequentati soprattutto di giovani e giovanissimi, i militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia hanno tratto in arresto in flagranza del reato di falsa attestazione al pubblico ufficiale dell’identità personale un pluripregiudicato 40enne di origini siciliane ma residente nel riminese. L’uomo, controllollato dai militari, è risultato sprovvisto di documenti e in un primo tempo ha fornito delle generalità che non hanno convito la pattuglia. Portato in caserma, dagli accertamenti è emersa la sua vera identità ed è stato arrestato per false dichiarazioni. Dopo aver trascorso in caserma la Pasquetta, il 40enne è stato processato per direttissima martedì mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra, registrata scossa di terremoto nell'entroterra riminese

  • Estetista abusiva pizzicata a lavorare in casa senza permessi

  • Ruspa come ariete per mettere a segno la spaccata nel supermercato

  • Chiusi i seggi, la diretta elettorale delle elezioni regionali 2020

  • Rimini è tra le 4 province in cui vince Borgonzoni, che stacca di poco Bonaccini. Successo dei no-vax

  • La partita dei Comuni finisce 20 a 5 per Lucia Borgonzoni

Torna su
RiminiToday è in caricamento