Controlli sulla filiera della pesca, sequestrati 20 chili di pescato non tracciato

Il personale della Guardia Costiera di Cattolica è intervenuto per salvaguardare i consumatori durante il periodo pasquale

Intensificati i controlli sulla filiera della pasca da parte del personale della Guardia Costiera di Cattolica che, nei giorni scorsi, ha sequestrato 20 chili di pescato privo del requisito della tracciabilità. Gli accertamenti, eseguiti per salvaguardare i consumatori finali durante il periodo pasquale, ha visto finire nei guai due attività commerciali che sono state sanzionate per un totale di 4500 euro. Il prodotto, finito sotto sequestro, una volta accertato che non era pericoloso per il consumo è stato poi devoluto in beneficenza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento