Controllo in via Leopardi, 11 bengalesi stipati come sardine

Alle 12.00 del 31 agosto i Carabinieri della Stazione di Riccione in collaborazione con la locale Polizia Municipale, hanno controllato un immobile situato in Via Leopardi

Alle 12.00 del 31 agosto i Carabinieri della Stazione di Riccione in collaborazione con la locale Polizia Municipale, hanno controllato un immobile situato in Via Leopardi dove, con sorpresa degli operanti, riscontravano la presenza di ben 11 cittadini Bengalesi. Quest’ultimi erano “stipati” all’interno dell’immobile senza il rispetto di alcuna norma igenico-sanitaria e sono risultati pagare l’affitto mensile ad un loro connazionale che, giunto in riviera e preso in locazione l’appartamento, lo subappaltava a titolo oneroso al fine di agevolare la permanenza in Italia di stranieri senza permesso di soggiorno.

L’affittuario, trentenne bengalese, veniva dunque denunciato a piede libero per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Allo stesso modo, venivano denunciati altri due bengalesi domiciliati nell’immobile in quanto inosservanti del provvedimento di espulsione e privi di regolare permesso di soggiorno.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Coronavirus, nuovo decreto fino al 5 marzo: divieto di ricevere più di due persone in casa

Torna su
RiminiToday è in caricamento