Controllo nel negozio etnico, trovati puntatori laser fuorilegge

Intervento dei carabinieri a Borgo Marina, i prodotti messi in commercio sono potenzialmente nocivi per la pubblica incolumità

Controllo dei carabinieri, nella mattinata di giovedì, nei negozi etnici di Borgo Marina. In particolare, all'interno di uno di essi e gestito da un cittadino bengalese, i militari dell'Arma hanno trovato 230 puntatori laser destinati alla vendita. Dai riscontri è emerso che si trattava di oggetti potenzialmente nocivi per la pubblica incolumità e messi al bando da un'ordinanza, emessa nel luglio del 2008, dal Ministero della Salute. Il gestore è stato quindi denunciato a piede libero per inosservanza a un provvedimento dell'autorità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento