Cronaca Centro / Via Luigi Tonini, 1

Coppia in fuga d'amore pianta la tenda sul tetto del museo, scoperti dalla municipale col drone

I ragazzi, dopo aver avuto una discussione coi rispettivi famigliari, avevano deciso di lasciare le proprie abitazioni per trascorrere alcuni giorni insieme

Si è conclusa con una denuncia a piede libero la fuga d'amore di una coppia di 22enni riminesi che, dopo essersi allontanati dalle rispettive abitazioni, hanno deciso di piantare una tenda sul tetto del Museo della Città per trascorrere la notte. I due giovani, secondo quanto emerso, sarebbero arrivati sulla cima dell'edificio che ospita l'ala nuova della struttura passando dalle scale antincendio esterne per poi installarsi con una canadese. Ad accorgersi degli inquilini sarebbero stati i dipendenti del Museo che, a loro volta, hanno richiesto l'intervento della Municipale. Secondo un'altra versione, tuttavia, a smascherare la presenza della coppia sarebbe stato il sorvolo di un drone sulla struttura con la telecamera che avrebbe inquadrato la canadese e i due giovani. Gli agenti sono intervenuti lo scorso 14 giugno trovando la coppia che bivaccava con il panorama dei tetti della città davanti agli occhi. Fatta smontare la tenda e portati al comando i due sono stati denunciati a piede libero per invasione di edifici. Difesa dall'avvocato Viviana Pellegrini la copia. che rischia una condanna da 1 a 5 anni, si è giustificata sostenendo di aver avuto dei problemi coi rispettivi genitori e, quindi, di essersi voluti allontanare da casa preferendo però non bivaccare in spiaggia a causa dei brutti incontri che si possono fare la notte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia in fuga d'amore pianta la tenda sul tetto del museo, scoperti dalla municipale col drone
RiminiToday è in caricamento