menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coppiette vittime dei ladri in spiaggia: furto, rapina e ricettazione

Le modalità sono sempre le stesse: i giovani vengono derubati di portafogli e/o borsette nei momenti in cui, appartati sui lettini o ballando nei locali vi è un minore livello di attenzione

Proseguono le segnalazioni, da parte di coppie di ragazzi, al 112 per furti subiti lungo la spiaggia. Le modalità sono sempre le stesse: i giovani vengono derubati di portafogli e/o borsette nei momenti in cui, appartati sui lettini o ballando nei locali vi è un minore livello di attenzione. Si tratta di piccoli furti nei quali vengono rubati pochi contanti, qualche cellulare e borsette ma che, ripetuti nel tempo, portano un proficuo profitto ai malfattori. Quest’ultimi sono generalmente organizzati in gruppi di 5 o 6 ragazzi (spesso di origine nord africana) che, fin dalla mezzanotte, attendono lungo la spiaggia l’arrivo delle coppiette.

Gli stessi comunicano tramite segnali convenzionali come, ad esempio, dei “fischi” ripetuti.
Nella nottata tra giovedì e venerdì, i Carabinieri della Compagnia di Riccione hanno ripetuto i servizi per contrastare il fenomeno dei reati predatori in spiaggia arrivando all’arresto di 1 ragazzo per furto, di 1 minorenne per rapina e alla denuncia di 2 a piede libero per ricettazione.

In particolare, l’Aliquota Radiomobile, a seguito di segnalazione di furto, è arrivbata nella zona Marano dove fermava ed identificava due ragazzi ventenni di origine albanese i quali, a seguito di perquisizione, venivano trovati in possesso di portafogli altrui. Venivano dunque denunciati per ricettazione. Dopo due ore, veniva fermato ed arrestato un altro ragazzo, diciassettenne foggiano, colto in flagranza mentre asportava, dalle tasche di un uomo ed una donna, i rispettivi portafogli. Veniva quindi arrestato per rapina in quanto, da tale atto, seguiva una colluttazione sia con i legittimi proprietari che con i militari appena giunti.

Analogo risultato veniva raggiunto dai militari della Stazione Carabinieri di Misano Adriatico i quali, nel corso del medesimo servizio in borghese, arrestavano per furto in spiaggia 1 trentenne di origine rumena, colto in flagranza mentre portava via ad una ragazza, stesa su un lettino, la borsetta. A seguito di perquisizione personale veniva altresì trovato in possesso di
8 telefoni cellulari; 1 mp3; 1 paio di occhiali da sole. La refurtiva recuperata veniva restituita agli aventi diritto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento